AIDO: l'associazione

La storia e i dati sugli iscritti a livello nazionale/regionale

Fai scorrere la timeline, cliccando sugli anni, per visualizzare la storia dell'associazione

  1. 2015

    Dal 16 al 19 aprile a Lucca, A.I.D.O. Nazionale partecipa al Festival Nazionale del Volontariato, con un proprio stand. Il 24 giugno 2015, presso la Sala Lisai del Policlinico Militare Celio di Roma, ha luogo il 4° Seminario di formazione per il personale della Difesa “I trapianti d’organo e la cultura della donazione”. Organizzato dall’Ispettorato Generale della Sanità Militare in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti e l’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule, l’evento fa parte della campagna “Difendi la Patria. Dai Valore alla Vita”, originata da un Protocollo d’Intesa tra i Ministeri della Difesa e della Salute per promuovere iniziative per la diffusione della cultura della donazione e del trapianto d’organi, tessuti e cellule tra il personale militare. Fino al 30 giugno 2015 è online il corso ECM “Principi generali della donazione e del trapianto” dedicato ai professionisti sanitari, finanziato da Aido. con i fondi del 5x1000. Il 4 luglio 2015 il Presidente nazionale Avis Vincenzo Saturni ed il Presidente nazionale Aido Vincenzo Passarelli stipulano, nell’ambito del “Summer Festival Avis-Aido” organizzato dalle Sezioni provinciali Avis e Aido di Rovigo con il Gruppo Giovani, una convenzione della durata di 2 anni finalizzata ad avviare un rapporto di cooperazione per incrementare l’educazione dei cittadini sulle tematiche del dono e per utilizzare congiuntamente gli strumenti più idonei al raggiungimento degli scopi prefissati. Sabato 3 e domenica 4 ottobre si svolge in 1.263 piazze la quattordicesima Giornata Nazionale di informazione e autofinanziamento, promossa da A.I.D.O., con l’adesione del Presidente della Repubblica. Il 25 ottobre viene presentata a Milano, nel corso di una conferenza stampa al Circolo della Stampa, la campagna “Aderisco Perché”. “Aderisco Perché” è la prima campagna nazionale di sensibilizzazione sul valore dell’aderenza alle terapie immunosoppressive post-trapianto patrocinata da AIDO – Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule; ANED – Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto; EpaC Onlus; SIN – Società Italiana di Nefrologia e SITO – Società Italiana di Trapianti d’Organo, e realizzata grazie al supporto di Astellas. Il progetto ha come obiettivo quello di coinvolgere i diversi stakeholder della “comunità” dei trapianti, in particolare i pazienti, per sensibilizzare sui benefici di una corretta aderenza alle terapie come presupposto per mantenere in salute l’organo trapiantato e recuperare una buona qualità di vita. L’11 e 12 novembre si svolgono a Roma, per la prima volta, gli STATI GENERALI DELLA RETE TRAPIANTOLOGICA ITALIANA. É presente, per A.I.D.O., una folta rappresentanza delle realtà territoriali. Il 1° dicembre viene presentato il progetto “Salvo e Gaia. Un regalo che vale una vita”, realizzato per le ultime classi delle Scuole Elementari, nell’ambito della Campagna nazionale su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule, promossa dal Ministero della Salute in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti, A.I.D.O. e le associazioni di settore. “Salvo e Gaia” è un cartone animato strutturato in sei episodi in cui i protagonisti partono alla scoperta del “fantasticoso” corpo umano a bordo della loro “medicicletta”, interrogandosi sul suo funzionamento e in alcuni casi sulle sue possibilità di “riparazione”. Il delicato argomento della donazione di organi, tessuti e cellule è stato inserito nel più ampio discorso dell’educazione alla salute, fondamentale per indirizzare gli “adulti di domani” verso dei comportamenti salubri, proponendo un momento di riflessione su come è strutturato il nostro corpo, sui giusti stili di vita per preservarlo al meglio e sulla gratuità del dono.

  2. 2014

    Il 10 marzo a Roma, presso il Policlinico Militare Celio, si svolge il III Seminario di formazione per il personale della Difesa. I lavori di Gruppo della sessione pomeridiana sono gestiti da A.I.D.O. nelle persone di Vincenzo Passarelli e Mirella Mancuso. Il 4 aprile partecipazione a Torino al XXV Convegno AIRT con una relazione di Vincenzo Passarelli nella sessione “Chi aspetta un trapianto ha diritto ad una lista unica nazionale, con criteri uniformi per l’indicazione al trapianto e all’allocazione degli organi?”. Dal 10 al 13 aprile a Lucca, nell’ambito del Festival Nazionale del Volontariato, A.I.D.O. è presente con un proprio stand L’8 e il 9 maggio a Cosenza, nell’Aula Circolare dell’Università della Calabria, partecipazione al Convegno “Salute e donazione”, indetto dalla Facoltà di Farmacia.
    Il 30 maggio a Roma presso il Quirinale si svolge l’incontro con presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per presentare i risultati della campagna di comunicazione della Fondazione Pubblicità Progresso. Il 1 luglio è Online il corso ECM A.I.D.O. – Edukarea per medici e personale sanitario. Il corso, che è gratuito e prevede il riconoscimento di 6 crediti formativi, è stato presentato sulla rivista della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) che ha una distribuzione di 100.000 copie.
    Il 9 ottobre a Roma si svolge la Giornata Europea della donazione. Il Ministero della Salute affida ad A.I.D.O. la gestione dell’EXPO, la parte espositiva della Giornata. Nelle 12 piazze che il Comune di Roma ha messo a disposizione A.I.D.O. è presente con un desk gestito da volontari, dove i cittadini possono sottoscrivere la dichiarazione di volontà.
    Il 9 dicembre a Roma, presso l’auletta dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, partecipazione all’ incontro con i parlamentari sul tema “Un dono di vita inestimabile: il trapianto”; Passarelli relaziona nella sessione “Modello organizzativo”.

  3. 2013

    Il 7 gennaio ha inizio il progetto di ricerca “Dono, organi e comunità immigrate: aspetti sociali, culturali e medico-sanitari del dono del sé nell’altro “. Gli obiettivi conoscitivi della ricerca: - analizzare quale rapporto sussista tra il fenomeno della donazione degli organi e le comunità di migranti presenti oggi in Italia;
    - far emergere la presenza di eventuali ostacoli culturali o istituzionali e l’eventuale ruolo esercitato da figure di mediazione politico-culturale da impiegare per la sensibilizzazione e l’informazione sull’argomento.
    A tal fine, sono state individuate 6 regioni-campione, presso le quali hanno operato altrettanti ricercatori, selezionati in base a requisiti professionali e di conoscenza diretta del territorio in cui svolgere la ricerca sul campo. Le regioni interessate: Piemonte (Torino, Alessandria), Lombardia (Brescia, Milano), Veneto (Padova, Treviso), Lazio (Latina, Roma), Campania (Caserta, Napoli, Salerno), Sicilia (Catania, Ragusa). Il 22 gennaio A.I.D.O. collabora al 2° seminario “I trapianti d’organo e la cultura della donazione”, organizzato dall’Ispettorato Generale della Sanità militare e dal Cnt. Il seminario si inserisce nella Campagna “Difendi la patria. Dai valore alla vita”, originata da un protocollo d’intesa tra i Ministeri della Difesa e della Salute. Riservato a 42 militari appartenenti al personale medico delle 4 forze armate, ha l’obiettivo di formare specialisti che, in ambito Difesa, promuoveranno la cultura e l’informazione sui trapianti di organi, tessuti e cellule. Il 26 febbraio, in occasione della ricorrenza del 40° anniversario dell’Associazione, viene pubblicata da 26 quotidiani nazionali un’inserzione che ricorda i 40 anni di attività dell’A.I.D.O.
    Il 14 aprile , nell’ambito del “Festival nazionale del volontariato - Villaggio Solidale” (Lucca 11-14 aprile) A.I.D.O. festeggia il quarantennale con una tavola rotonda sul tema del “Dono” introdotta e moderata da Gaia Peruzzi, dell’Università di Roma - La Sapienza e alla quale partecipano Edoardo Patriarca (presidente Cnv), Vincenzo Saturni (presidente Avis), Aldo Ozino Caligaris (presidente Fidas), Luigi Cardini (presidente Fratres). Fa seguito la rievocazione dei quaranta anni associativi con l’intervento del Presidente Nazionale, Vincenzo Passarelli, che ricorda le tappe significative della storia dell’Associazione, e il Direttore del Centro nazionale trapianti, Alessandro Nanni Costa, che illustra le eccellenze e le criticità del Sistema Nazionale Trapianti, ringraziando A.I.D.O. per il grande impegno nel far decollare la pratica dei trapianti in Italia.
    In chiusura vengono consegnate le targhe di riconoscimento a coloro i quali (rappresentanti delle Istituzioni e artisti) si sono distinti per il sostegno a favore del sistema trapianti, in generale, e della nostra Associazione in particolare: al dottor Alessandro Nanni Costa, per il costante impegno profuso a favore della Rete trapianti e per il rapporto di reciproca stima e fiducia instaurato con la nostra Associazione, al dottor Eugenio Picano per il progetto Adonhers, a Fondazione Pubblicità Progresso per la realizzazione della campagna di comunicazione “Tu puoi dare la vita”, a Struttura Informatica per la realizzazione del Sistema Informativo A.I.D.O. (SIA), a Walter Savelli, Andrea Mercurio, Annalisa Minetti, Toto Cutugno per la canzone “Ancora vita”, ad Alessio Puleo per il romanzo “Il mio cuore ti appartiene”, pubblicato da De Agostini, a Francesco Abate e Valerio Mastandrea (alias Saverio Mastrofranco) per il romanzo “Chiedo scusa”, pubblicato da Einaudi.
    Il 1 luglio la Campagna Fondazione Pubblicità Progresso continua per altri 6 mesi con le uscite sui giornali e con la stampa e la distribuzione delle promocard con i personaggi dei fumetti dell’editore Bonelli. 350.000 promocard vengono distribuite nelle città di Milano, Roma, Torino, Napoli e Lucca Comics da Ambient Media, società che gestisce i circuiti nei luoghi di socializzazione (palestre, cinema, bar, ristoranti, ecc.).

  4. 2012

    Il 21 marzo a Parma viene firmato nella sala stampa del Tardini dal presidente Tommaso Ghirardi e dal vicepresidente A.I.D.O. Nazionale Gabriele Olivieri l’accordo di collaborazione tra il Parma F.C. e l’A.I.D.O.. Fino al 2014 la società crociata sarà testimonial dell’ A.I.D.O. Nazionale nella nuova campagna che ha come slogan: “La donazione è un gioco di squadra” e che avrà il fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della donazione e del trapianto, della cultura della solidarietà e della giustizia sociale. Il 5 aprile viene presentatala la campagna “Ubriacati di vita”, realizzata dall'Associazione amici del trapianto di fegato (Aatf), in collaborazione con il Tour Music Fest, festival internazionale della musica emergente ,che nasce per parlare ai giovani e attraverso i giovani di prevenzione con una corretta informazione sul consumo di alcol e di sensibilizzazione sulla donazione e trapianto di organi. Si tratta di una campagna cross-mediale su territorio nazionale.
    La campagna è patrocinata da Ministero della Salute, Cnt, A.I.D.O.,Fire, Aisf, Sito, Sia, Segretariato sociale Rai, Roma Capitale e Anci. L’1, 2 e 3 giugno si svolgono a Coccaglio (BS), presso la Sala Congressi dell’Hotel Touring, i lavori della XIII Assemblea Nazionale Elettiva dal titolo “Donazione di organi e tessuti: patrimonio collettivo che unisce l’Italia”. Il 16 giugno a Roma si insedia il nuovo Consiglio Nazionale e conferma Vincenzo Passarelli alla presidenza. Il 26 giugno viene presentata a Roma presso la "Sala Curci" di Villa Malta la campagna 2012 ideata da Pubblicità Progresso, in collaborazione con CNT, FIRE ed A.I.D.O. a favore della donazione di organi e tessuti. La campagna mira non solo a sensibilizzare la popolazione giovane riguardo ad un problema delicato e poco noto, ma si propone un assai ambizioso obiettivo di crescita del numero dei donatori.
    Nel mese di novembre viene distribuita l’agenda “Save the date 2013”il nuovo Corso di formazione sugli aspetti generali dei trapianti. Il prodotto è rivolto ad una fascia di utenza molto ampia, ha uno scopo promozionale e non specialistico, prevede approfondimenti online e ha una valenza sperimentale. Dal risultato di questa sperimentazione si potrà capire se l’agenda (in futuro magari solo digitale) potrà diventare uno strumento ad hoc per fare informazione e divulgazione nelle scuole.

  5. 2011

    L’11 marzo 2011 a Roma, nell’aula Marconi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, A.I.D.O. insieme all’Istituto di Fisiologia Clinica del C.N.R. di Pisa, al Centro Nazionale Trapianti e a Cittadinanzattiva, presenta il programma nazionale "Adonhers" - Anche un cuore anziano può donare una vita. Nuove acquisizioni per nuove opportunità di donazioni.
    L’8 aprile a Bologna, incontro con i Presidenti Provinciali, per la presentazione del S.I.A.2 e del Corso on line sulla morte cerebrale. L’8 novembre a Roma, presso l’Ospedale militare Celio, A.I.D.O. partecipa al I° Seminario di formazione per il personale della Difesa, organizzato dal C.N.T. e dal Ministero della Difesa.
    Dal 20 novembre al 10 dicembre partecipa alla Campagna di comunicazione e raccolta fondi “Dai tempo alla vita” promossa e realizzata da F.I.T.O.T. per la raccolta di fondi a sostegno dei progetti di ricerca scientifica finalizzati alla sconfitta del rigetto cronico.

  6. 2010

    Il 10 febbraio vengono attivate le pagine Facebook dell’A.I.D.O. Nazionale. Il 20 febbraio A.I.D.O. firma l’accordo con il Comitato Nazionale Italiano Fair Play (Cnifp); l’accordo mira a sollecitare la coscienza del mondo dello sport sul tema della donazione di organi. Il 10 marzo si tiene nella Basilica di San Pietro l’incontro di Papa Benedetto XVI con una rappresentanza di A.I.D.O., guidata dal Vice Presidente Nazionale Vicario Gabriele Olivieri, e della Fondazione Don Gnocchi.
    Il 7 settembre il Capo dello Stato conferisce ad A.I.D.O. la Medaglia della Repubblica quale premio di rappresentanza all’iniziativa nazionale di solidarietà “Un anthurium per l’informazione” che si svolgerà il 9 e 10 ottobre in oltre 1.000 piazze, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.
    Il 10 dicembre A.I.D.O. entra a far parte del comitato editoriale del settimanale Vita.

  7. 2009

    Il 1 aprile si svolge la quinta giornata nazionale della donazione degli organi e dei tessuti in 21 facoltà di medicina. Il 13 giugno a Roma, nel corso dell’Assemblea Nazionale Intermedia, si svolge il 2° incontro con i Presidenti Provinciali. Il 10 e l’11 ottobre si svolge in più di mille piazze l’ottava giornata nazionale A.I.D.O. di informazione e autofinanziamento. Il 28 ottobre a Roma, su invito del Ministero della Salute e del C.N.T., il presidente nazionale Vincenzo Passarelli partecipa e svolge una relazione, nella sessione “I protagonisti della legge 91/99”, alla Giornata “Donazione e trapianto. A 10 anni dalla legge 91/99”. Il 12, 13 e 14 novembre una delegazione partecipa a Firenze al 1° Congresso Nazionale della Società Italiana sulla Sicurezza e Qualità dei Trapianti (S.I.S.Q.T.), di cui A.I.D.O. è socio fondatore.

  8. 2008

    Il 2 aprile si svolge la quarta giornata nazionale della donazione degli organi e dei tessuti in 23 facoltà di medicina.
    Il 6, 7 e 8 giugno si svolgono a Sesto Fiorentino (FI), presso la Sala delle Conferenze del Novotel, i lavori della VII Assemblea Nazionale Straordinaria e la XII Assemblea Nazionale Elettiva. Viene approvato il nuovo Statuto Associativo e in un incontro pubblico a Firenze, in Palazzo Vecchio, nel salone dei Cinquecento, vengono consegnati al Direttore del Centro Nazionale Trapianti i nominativi di un milione di iscritti all’A.I.D.O., presenti nel SIA.
    Il 21 giugno a Roma si insedia il nuovo Consiglio Nazionale e conferma Vincenzo Passarelli alla presidenza per i prossimi quattro anni. Il 1 luglio parte la nuova campagna informativa “ Donazione: parlane oggi”, realizzata dalla Società di Comunicazione Wells di Bologna e con testimonial Alessandro Gassman.
    L’11 e il 12 ottobre si svolge in più di mille piazze la settima giornata nazionale A.I.D.O. di informazione e autofinanziamento.

  9. 2007

    Il 3 aprile si svolge la terza giornata nazionale della donazione degli organi e dei tessuti in 30 facoltà di medicina.
    Il 9 e 10 giugno si svolge a Roma, nel corso dell’assemblea intermedia, il primo incontro con i presidenti provinciali A.I.D.O.
    Il 7 agosto viene firmato dai due Presidenti il protocollo d’intesa tra A.I.D.O. e l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia – ANCI.
    Il 20 e il 21 ottobre si svolge la sesta giornata A.I.D.O. di informazione e autofinanziamento.

  10. 2006

    Il 4 aprile si svolge la seconda giornata nazionale della donazione degli organi e dei tessuti in 29 facoltà di medicina.
    Il 19 aprile a Roma, nella sala dell’Istituto Superiore di Sanità, viene presentato ai componenti la Consulta Nazionale dei Trapianti il sistema informativo Aido (SIA) per il trasferimento dei Soci A.I.D.O. nel sistema informativo dei trapianti (SIT).
    Il 21 e il 22 ottobre si svolge la quinta giornata A.I.D.O. di informazione e autofinanziamento.

  11. 2005

    Il 7 aprile viene firmato dai presidenti nazionali dell’A.I.D.O. e del Segretariato Italiano Studenti di Medicina (SISM), nella sala Gialla del Comune di Caltanissetta, il protocollo di collaborazione tra le due Associazioni. Il SISM è una associazione no-profit costituita da 28 sedi locali, operanti in altrettante Facoltà Mediche Italiane e conta più di 2.000 iscritti, rappresentando di fatto la più grande associazione studentesca di area medica.
    Sempre nella stessa giornata si svolge la prima giornata nazionale della donazione degli organi e dei tessuti in 29 facoltà di medicina. Il 2 maggio viene firmato a Foggia, l’accordo di partenariato con l’Amministrazione Provinciale di Foggia, per il progetto “ Servizio Civile”. Il 7 ottobre le Poste Italiane emettono un francobollo dedicato all’A.I.D.O.. La presentazione ufficiale avviene alla Fiera di Roma, nell’ambito della rassegna filatelica nazionale “Romafil 2005”, alla presenza del Ministro delle Telecomunicazioni, del presidente dell’Ente Poste, del mondo filatelico nazionale e di una folta rappresentanza associativa.
    L’8 ottobre a Roma, nella sala del Campidoglio, si svolge, per la prima volta, un incontro con gli ex presidenti ed ex consiglieri nazionali. E’ un ritrovarsi dopo tanti anni di appassionato lavoro di volontariato. Nel corso dell’ incontro viene firmato l’accordo tra A.I.D.O. e Centro Nazionale Trapianti, per il trasferimento dei Soci A.I.D.O. nel sistema informatico dei trapianti. Alla cerimonia partecipa il sottosegretario alla salute Domenico di Virgilio.
    Il 15 e 16 ottobre si svolge la quarta giornata AIDO di informazione e autofinanziamento.

  12. 2004

    Il 19 aprile parte la seconda campagna nazionale di comunicazione “Dai valore alla vita: dona gli organi”, realizzata da AIDO, Associazione Marta Russo, ACTI, AITF, ANED, FORUM, LIVERPOL, in collaborazione con il Ministero della Salute e il Centro Nazionale Trapianti. Dal 28 aprile al 15 maggio, un pulman allestito da AIDO percorre 4000 chilometri, toccando in particolare le città del Sud.
    Il 18 giugno si svolge ad Amantea (CS) la VI Assemblea Nazionale Straordinaria , nel corso della quale viene approvato a maggioranza il nuovo Statuto associativo.
    Il 19 e 20 giugno sempre ad Amantea si svolge la XI Assemblea Ordinaria.
    Il 3 luglio il nuovo Consiglio Direttivo elegge per il quadriennio 2004 -2008 Vincenzo Passarelli, della Regione Toscana, Presidente Nazionale.
    Il 16 e 17 ottobre si svolge la terza giornata AIDO di informazione e autofinanziamento.

  13. 2003

    L’8 marzo a Bergamo, la presidente nazionale Enza Palermo firma l’accordo con il Centro Nazionale Trapianti e la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere finalizzato alla realizzazione di iniziative integrate tra i soggetti firmatari volte a promuovere tra i cittadini la più ampia informazione in materia di donazione e trapianto di organi e tessuti.
    Il 16 marzo a Roma, nel corso dell’incontro nazionale con i Presidenti provinciali e regionali, viene presentato da Gabriele Ravaioli il Sistema Informatico Aido (SIA), che mette in linea tutte le strutture associative e permette il trasferimento dei nominativi dei soci AIDO al “sistema gemello” del Centro Nazionale Trapianti.
    L’8 maggio parte la prima campagna nazionale di comunicazione “Dai valore alla vita, dona gli organi”, realizzata da AIDO, ACTI, ANTF, AITF, FORUM, VITE , in collaborazione con il Ministero della Salute e, il Centro Nazionale Trapianti.
    Il 27 e 28 settembre si svolge la seconda giornata nazionale di informazione e autofinaziamento nel corso della quale si festeggiano i trent’anni di fondazione dell’Associazione. Per l’occasione il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, attraverso la Segreteria Generale della Presidenza della Repubblica fa pervenire un messaggio nel quale, tra l’altro, si afferma: “le giornate di informazione promosse dall’Aido, in occasione del trentennale della sua fondazione, sono una testimonianza di costante e rigoroso impegno al servizio del diritto fondamentale dell’uomo alla salute... Agli aderenti all’Aido e a tutti i promotori dell’evento il Presidente della Repubblica rivolge il Suo incoraggiamento a proseguire in questa generosa attività”.

  14. 2001

    L’11 maggio è on line il nuovo sito associativo, realizzato gratuitamente dalla Società Nethouse di Torino. Il 19 giugno muore a Bergamo Giorgio Brumat, al rientro dalla X Assemblea Nazionale AIDO svoltasi a Fiuggi nei giorni 15 – 17 giugno.

  15. 2000

    Il 15 giugno viene stampata la nuova tessera associativa con la dichiarazione di volontà secondo gli articoli 4 e 23 della legge 91/99.

  16. 1999

    Il 29 aprile l’Esecutivo Nazionale viene ricevuta da una delegazione del Ministero della Sanità. Nel corso dell’incontro vengono affrontati i problemi che pone l’applicazione della nuova legge sui trapianti, varata il 1 aprile, e del ruolo, soprattutto per quanto riguarda l’informazione ai cittadini, che l’AIDO dovrà svolgere.
    Il 19 novembre l’AIDO entra a far parte della Consulta tecnica permanente per i trapianti, come previsto dall’art. 9 comma 2 della legge 91/99.

  17. 1998

    L’11 giugno a Roma, nella Sala del Cenacolo a Montecitorio, nel corso della cerimonia di apertura della IX Assemblea Nazionale (12-14 giugno), ospiti del Presidente della Camera e socio AIDO, Luciano Violante, viene presentato il primo numero del giornale associativo "L’Arcobaleno – per una cultura della donazione".

  18. 1996

    Il 23 aprile una delegazione associativa deposita in Cassazione 102.386 firme raccolte in tutta Italia per una proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Modifica dell’art. 6 della legge 2 dicembre n. 644 del 1975 : disciplina dell’obiezione al prelievo di parte di cadavere a scopo di trapianto terapeutico. Norme a tutela del rispetto delle dichiarazioni di volontà del cittadino in materia.

  19. 1995

    Il 15 giugno il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro riceve una delegazione di partecipanti all’VIII Assemblea Nazionale dell’AIDO (Fiuggi 15-17 giugno). Nel corso dell’incontro afferma:” Grazie, grazie molto per avere iniziato, perché vuol dire aver aperto una strada. Grazie, perché vi muovete su un piano di generosità, su un piano di solidarietà, su un piano di questo denominatore comune umano, che dovrebbe essere per ciascuno di noi, a cominciare dal sottoscritto, di assoluta chiarezza. L’augurio che io faccio per la vostra assemblea è un augurio che faccio a ciascuno di noi: di essere capaci di raccogliere questa vostra testimonianza, perché voi rappresentate molto, ma soprattutto, incarnate molto, che è molto di più che parlare. E’ molto di più”.

  20. 1993

    Il 30 aprile, l’1 e il 2 maggio si svolge a Brescia il convegno internazionale “Unità europea nei trapianti di organi,: leggi ed esperienze a confronto”, organizzato dalla Sezione provinciale di Brescia e dal Consiglio Regionale della Lombardia su incarico dell’AIDO Nazionale.

  21. 1991

    Il 7 giugno nel corso di una conferenza stampa presso l’Hotel Nazionale di Roma il presidente nazionale Piergaetano Bellan denuncia che nel 1990 sono morte oltre 600 persone in attesa di trapianto e che sono stati effettuati 287 prelievi a fronte della disponibilità di 1.136 potenziali donatori. Viene lanciata una raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare per superare le lacune della legge n. 644 del 1975.

  22. 1990

    Il 29 aprile 5.000 aderenti, provenienti da tutta Italia, sfilano per le vie di Roma, dal Colosseo a Piazza San Pietro, dietro uno striscione con su scritto:”In silenzio, insieme per la vita” . Scopo della manifestazione la protesta silenziosa per il ritardo dell’approvazione della nuova legge per i trapianti.
    Il 21 luglio stipula della convenzione con la seconda Università degli Studi di Roma per l’istituzione di un Corso di perfezionamento in “Trapianti di organo” e bando di concorso per n. 5 premi di studio (di cui 1 destinato ai trapianti pediatrici) per laureati in medicina e chirurgia per attività di perfezionamento nel campo dei prelievi e dei trapianti di organo.

  23. 1989

    Nel mese di maggio il presidente nazionale Vittorio Mazzotto, attraverso il Fondo Boccioni, bandisce 10 borse di studio a favore di giovani medici Anestesisti – Rianimatori, partecipanti al programma dei trapianti di organo in Italia.

  24. 1986

    Il 28 febbraio a Bergamo, nel corso di una cerimonia, il Ministro della Sanità, Costante Degan, consegna all’AIDO la medaglia d’oro al merito della Sanità Pubblica, conferita dal Presidente della Repubblica, Francesco Cossiga.
    Nel mese di settembre (26-28) si tiene a Foggia la V Assemblea Nazionale nel corso della quale viene approvato l’Istituzione di un fondo, nel quale fare affluire contributi delle strutture periferiche dell’AIDO, a tutti i livelli, per la realizzazione di iniziative dirette alla formazione di giovani medici e personale paramedico partecipanti ai programmi di trapianto in Italia.

  25. 1984

    Il 7 febbraio il Presidente della Repubblica Sandro Pertini riceve al Quirinale i membri della Giunta di Presidenza. Al termine dell’incontro il Presidente Pertini sottoscrive l’adesione all’associazione e l’atto di donazione.
    Il 10 e l’11 giugno Perugia ospita la prima Giornata Nazionale AIDO – LIONS per la donazione degli organi.

  26. 1980

    San Pellegrino Terme ospita nel mese di maggio (23-25) il secondo convegno di studi sui prelievi e trapianti di organo. I lavori delle sei commissioni (Chirurghi trapiantatori, Medici legali, Immunologi, Neurochirurghi - Rianimatori, Cardiochirurghi, Oculisti) si concludono con una assemblea plenaria nella quale vengono approvati gli emendamenti al nuovo disegno di legge sui trapianti predisposto dalla Commissione Sanità della Camera. Il professore Paride Stefanini a nome di tutti i partecipanti rivolge un caloroso ringraziamento all’AIDO per l’organizzazione del Convegno.

  27. 1977

    A Cervia, nel corso della prima assemblea straordinaria (3-5 giugno), i delegati nazionali approvano all’unanimità il nuovo Statuto associativo. A Bolzano si tiene la seconda assemblea nazionale (25-27 novembre, nel corso della quale si procede al rinnovo delle cariche associative per il triennio 1978-1980 e all’approvazione del regolamento dello statuto. Grande soddisfazione per il numero degli iscritti (71.365) e per i gruppi comunali presenti su tutto il terriero nazionale (620).

  28. 1975

    Nei giorni 19, 20 e 21 settembre si tiene la prima Assemblea nazionale a S. Pellegrino Terme (BG) unitamente al primo convegno di studio dei Consigli scientifici operanti in seno all’associazione. L’impegno e la serietà con la quale vengono affrontati i problemi di carattere associativo e quelli di carattere scientifico danno una svolta decisiva alla vita dell’associazione, contribuendo, attraverso il lavoro svolto dai Consigli scientifici, ad accreditarla ed a formulare una bozza di testo legislativo sulla materia.
    Il primo Consiglio direttivo eletto dai delegati nomina Presidente nazionale il dottor Aldo Boccioni che si distingue per alcune iniziative: l’accordo con il Ministero della Pubblica Istruzione per la promozione dell’AIDO nelle scuole e i contatti con il Ministero della Sanità e con varie personalità del mondo politico per la nuova legge sui trapianti.

  29. 1973

    L’Associazione Italiana Donatori Organi nasce a Bergamo il 26 febbraio 1973. Bisogna comunque ricordare che il primo gruppo di donatori di organi a carattere prettamente provinciale (Donatori Organi di Bergamo - D.O.B.) si forma sempre a Bergamo il 14 novembre 1971 per iniziativa di Giorgio Brumat.
    Le prime fasi dell’Associazione si sovrappongono, non solo cronologicamente, con i primi trapianti italiani, al tempo possibili, esclusivamente per i reni. L’obiettivo dell’AIDO è quello di cercare di diffondere la prospettiva di tale trattamento risolutivo, come auspicabile alternativa alla dialisi pei nefropatici. Questa situazione, tra l’altro, si rivelava anche di maggior urgenza rispetto ad oggi, stanti le grosse difficoltà che tale trattamento comportava ancora agli inizi degli anni '70. I pazienti afflitti dalle varie forme di insufficienza renale, infatti, erano costretti a spostarsi di decine di chilometri per effettuare, con cadenza trisettimanale, il trattamento, a questo obbligati dalla scarsità e dalla dislocazione dei centri di cura.

Iscritti | Regione

21 Aido Regionali - 103 Sezioni Provinciali - 1.100 Gruppi Comunali / Intercomunali / Rionali

  • 17.974 Abruzzo
  • 10.809 Alto Adige
  • 4.564 Basilicata
  • 17.265 Calabria
  • 21.730 Campania
  • 176.286 Emilia-Romagna
  • 13.102 Friuli Venezia Giulia
  • 54.849 Lazio
  • 35.977 Liguria
  • 376.024 Lombardia
  • 32.804 Marche
  • 5.070 Molise
  • 93.093 Piemonte
  • 60.596 Puglia
  • 22.957 Sardegna
  • 49.808 Sicilia
  • 89.356 Toscana
  • 20.267 Trentino
  • 11.359 Umbria
  • 5.875 Valle d’Aosta
  • 212.547 Veneto
  • 1.767 A.I.D.O. Nazionale

TOTALE ISCRITTI AL 31/12/2015: 1.334.079

Incremento soci AIDO

Crescita del numero di associati dal 1973 al 2015