AIDO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

www.aido.it/bologna__regionale_

News&Eventi

19/05/2017

In allegato le iniziative previste per la XX^ Giornata Nazionale Donazione e Trapianto di Organi e Tessuti nella regione Emilia-Romagna.

08/11/2016

Un’occasione di riflessione davvero significativa quella rappresentata dalla conferenza pubblica tenuta a Forlì venerdì scorso presso l’hotel Best Western Globus City.  L’evento,...

27/05/2016

Come negli anni scorsi, per celebrare la “Giornata nazionale per la donazione degli organi” il calendario degli eventi si è aperto intorno alla metà di maggio e proseguirà in giugno....

27/05/2016

“Valori da condividere, diritti da costruire” Una buona partecipazione di delegati – 49 su 55 aventi diritto – e di osservatori (11) ha dato vita l’8 maggio ad una Assemblea regionale...

26/05/2016

Eventi grandi e piccoli sono in preparazione nella nostra regione per festeggiare la ricorrenza, e come in passato coprono un arco di tempo ben maggiore di una giornata. Si mobilitano sia le...

22/04/2016

Il 15 aprile scorso la “Casa dei Donatori di Sangue“ di Bologna – sede AVIS comunale, provinciale e regionale – ha ospitato un importante momento di verifica di quanto realizzato riguardo...

16/03/2016

La nostra AIDO Regionale sta attraversando un periodo assai delicato, poiché sono venuti al pettine – come si suol dire – i nodi formatisi nel Consiglio direttivo durante il mandato iniziato...

17/02/2016

È l’Amministrazione Comunale numero 73, in Emilia-Romagna, ad adottare questo progetto, ma si può dire che ogni Comune conquista un primato per i suoi cittadini, poiché dà loro...

07/11/2015

È il terzo anno che AIDO Regionale propone, in autunno, l’appuntamento con l’informazione e l’aggiornamento su temi di attualità. Reduci dai forti impegni associativi della prima metà di...

08/10/2015

Un fatto è emerso chiaramente dall’incontro seminariale “Donazione degli organi / UNA GIORNATA DI LAVORO, UN ANNO DI RISULTATI” svoltosi il 2 ottobre al Policlinico S.Orsola, a celebrazione...

02/10/2015

E sarà così pure in futuro, perché alla nostra ormai tradizionale festa si affianca, dall’anno in corso, la celebrazione ufficiale il 4 ottobre del “Giorno del Dono”, istituito dalla Legge...

01/10/2015

FLORA: “È stato un percorso anche di crescita personale, oltre che di consapevolezza associativa, in cui la modalità residenziale è stata strategica, poiché ha favorito la condivisione delle...

05/09/2015

L’iniziativa nasce dal desiderio delle organizzazioni no-profit di creare nuove opportunità per promuovere i propri valori e le proprie attività. Come nelle passate edizioni – questa è...

24/07/2015

L’argomento è di costante attualità: poiché il fabbisogno di organi per i trapianti è ben superiore alla disponibilità derivante dai prelievi da cadavere, una delle strade possibili è...

 

La Sede


A.I.D.O. REGIONALE EMILIA-ROMAGNA SI PRESENTA

A.I.D.O. Regionale Emilia-Romagna vede ufficialmente la luce il 16 maggio 1987, con l’Assemblea costitutiva che elegge il primo Consiglio direttivo e i Collegi di controllo.
Fin dall’inizio della sua attività forte è stato l’impegno profuso nell’instaurare e sviluppare rapporti di reciproca conoscenza e collaborazione con gli organi di governo e di gestione delle attività di prelievo e trapianto, secondo una semplice equazione: il dono degli organi, scelta individuale di solidarietà, trova la sua piena valorizzazione sociale solo nel pronto e corretto utilizzo degli organi per il trapianto.
È stato in realtà un percorso di rinnovamento per tutto il sistema trapiantologico. Il settore allora era regolato da una legge nazionale obsoleta per molte ragioni, a cominciare dall’impianto organizzativo che non considerava la crescente autonomia regionale per la materia sanitaria, e anzi si affidava sostanzialmente ad associazioni interregionali di medici, impegnati nelle discipline sanitarie interessate.
Fortunatamente nella nostra regione vi erano – allora come ora – dei professionisti dotati di grande competenza e determinazione, e degli amministratori regionali portatori di una visione avanzata. Sono stati proprio loro, tutti insieme, grazie anche allo stimolo dato dal volontariato, a creare le condizioni per il varo di una legge regionale – la n. 53 del 1995 – che agiva proprio sul versante organizzativo, definendo un sistema a rete e un coordinamento regionale, valorizzando le azioni e le professionalità connesse al reperimento e al prelievo degli organi, e chiamando in causa il volontariato dei potenziali donatori e dei trapiantati come espressione della sensibilità e dei bisogni della collettività a cui è destinato il servizio.
Che la strada fosse giusta lo ha dimostrato l’aumento dell’indice di prelievo e di trapianto per milione di abitanti, salito in breve tempo ai vertici in Italia e in Europa, così come il fatto che, nel volgere di pochi anni, criteri organizzativi simili sono stati fatti propri dalla normativa nazionale, con la legge-quadro n. 91/99.
Dalla seconda metà degli anni ‘90 il volontariato è presente nell’organo di gestione del Centro Trapianti regionale, e l’A.I.D.O. Emilia-Romagna partecipa alle connesse Commissioni tecniche per gli ambiti di riferimento, in particolare quella per l’informazione e la sensibilizzazione della cittadinanza. L’Associazione è pertanto inserita a pieno titolo in tutta l’attività a rete del sistema trapianti regionale.
Di non minore rilevanza è la presenza dell’A.I.D.O. nei Comitati locali che interloquiscono con la Commissione Regionale e che sono costituiti da diversi soggetti della società civile, dagli enti locali al volontariato, dalle ASL agli organi di gestione della scuola.
A.I.D.O. Emilia-Romagna si occupa di iniziative promozionali a carattere regionale. Sul versante interno, interpreta il proprio ruolo di indirizzo e coordinamento delle strutture inferiori favorendo la massima condivisione delle decisioni, e privilegiando la funzione di supporto, consulenza e raccordo verso gli organismi associativi periferici.
Da alcuni anni promuove e realizza, insieme ad ADMO AVIS e FIDAS, progetti di formazione continua dei volontari attivi, in collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato in Parma “Forum Solidarietà”.
L’entità associativa di A.I.D.O. Regionale Emilia-Romagna consta di 10 Sezioni, di cui 8 Provinciali (Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini) e 2 Pluricomunali equiparate alle provinciali (Forlì, Savio-Rubicone), comprendenti ciascuna un numero variabile di Gruppi Comunali.

Ecco in dettaglio il numero degli iscritti al 31/12/2016:
Bologna: 40.594; Ferrara: 15.461; Forlì: 5.473; Modena: 28.144; Parma: 24.743; Piacenza: 12.762; Ravenna: 15.960; Reggio Emilia: 20.672; Savio-Rubicone (Cesena): 5.936; Rimini: 7.437; TOTALE: 177.182.
torna su