indietro

Dichiarazione della Presidente AIDO Nazionale, dott.ssa Flavia Petrin

24/05/2017

Julia Viellehner e Nicky Hayden, due grandi atleti accomunati dalla passione per lo sport in vita, campioni anche di solidarietà con il loro gesto di donazione degli organi.

Il destino ha voluto che Julia Viellehner e Nicky Hayden, due campioni del mondo sportivo, fossero coinvolti in gravissimi incidenti stradali mentre erano in sella alla loro bicicletta. La sorte ha voluto che fossero entrambi ricoverati all’ospedale di Cesena, dove sono purtroppo morti a distanza di poche ore uno dall’altra.

Entrambi però hanno fatto un gesto di straordinaria solidarietà, dando un esempio al mondo: hanno donato i loro organi e così hanno permesso a persone in lista di attesa di ritornare alla vita.

A nome mio personale e dell’Aido - Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, esprimo gratitudine nei confronti dei due campioni e dei loro famigliari, dai quali è venuta la condivisione del gesto di umana solidarietà che ha permesso di trasformare un atroce dolore in una gioia per la vita che continua in chi ha ricevuto.

Questa drammatica vicenda, balzata alla ribalta della comunicazione internazionale, ci permette di ricordare nel contempo tutti coloro che, in ogni parte d’Italia e del mondo, ogni giorno scelgono la donazione come gesto di estrema solidarietà. Si tratta di persone anonime, che non conosceremo mai, verso le quali Aido esprime immensa gratitudine.

torna su