« indietro

www.aido.it cambia look. In due mesi oltre 5.000 contatti.

Numero 2, luglio 2001
Più agile, più elegante, più facile da consultare. Dall’11 Maggio è online il nuovo sito dell’Aido, realizzato dalla Società NetHouse di Torino. Il tutto, grazie alla sensibilità della dottoressa Cristina Borgarelli, è avvenuto in modo gratuito ed inserito nell’ambito del progetto “Nethouse Heal the World”, la prima iniziativa completamente dedicata alla promozione e alla solidarietà su Internet delle associazioni che operano nel sociale. La navigation bar è stata realizzata con un’animazione in Macromedia Flash che, a partire dal logotipo Aido ne riprende e ne rielabora la forma, andando poi a creare un insieme armonico e dalle forti connotazioni metaforiche come ad esempio, il ritmo pulsante degli elementi, simbolo del battito cardiaco e quindi della vita. La sezione Storia ospita invece l’animazione del pellicano, testimonial Aido, presente nei progetti di comunicazione per i ragazzi. Nella sezione Informazione si può vedere la presentazione della cassetta “Vichi e il Pellicano” e tutte le pubblicazioni a carattere istituzionale. Due sezioni dinamiche, permetteranno prossimamente di consultare on line tutti i numeri dell’Arcobaleno e la Rassegna Bibliografica, costantemente aggiornati grazie all’utilizzo della piattaforma Net Ring, realizzata da Nethouse.Altre Sezioni riguardano tutta la legislazione del settore, i dati delle donazioni e dei trapianti dal 1992, i documenti della bioetica, i trapianti in rete, oltre naturalmente agli indirizzi delle sedi Aido in Italia e la possibilità di scaricare online la Carta del Donatore. Nell’home page sono inoltre evidenziate le notizie di rilievo relative al tema della donazione o all’attività dell’Associazione. Il sito è stato presentato ufficialmente nel corso dei lavori dell’Assemblea Nazionale, tenutasi a Fiuggi il 16 e il 17 Giugno: Dalle statistiche risulta che nei primi due mesi il nuovo sito è stato visitato da 5203 utenti, generando un traffico di 1.467.468 KB. I giorni della settimana più utilizzati sono il lunedi, il martedi, il venerdi e il sabato. Le ore “più calde”: mattina: 8,12; pomeriggio 13,15,16,18,19,22. Il paese di origine degli utenti che hanno visitato il sito: 50% Italia, gli altri dal Portogallo, Svizzera, Germania,Austria, Francia, USA (Commercial ed Educational), UK, Giappone, Olanda e Repubblica Dominicana.
(Vincenzo Passarelli)
torna su