« indietro

Il valore della donazione - Ugo Ricciarelli

Numero 3, dicembre 2004
“Un trapianto è un’occasione di vita,
un modo per dare un’opportunità a chi, altrimenti,
sarebbe condannato alla malattia o alla morte.
E per far questo, il trapianto agisce come una vera e propria catena,
che non può realizzarsi se non pone, come suo primo anello,
quel gesto di grande senso civile qual è la donazione di organi.
Arrivati alla fine della propria vita, nel momento più triste e più tragico,
la donazione diventa così, insieme, un gesto di riscatto e di grande generosità.
Una vera e propria staffetta nella quale viene passato e trasmesso il testimone della vita.
Da quindici anni io vivo grazie a un trapianto di cuore e polmoni.
Lavoro, cammino, incontro gente, viaggio,
compio tutti quei gesti semplici e preziosi che sono la vita di tutti.
Questo è stato possibile grazie alla volontà di una persona
il cui ricordo porterò sempre con me,
come uno stimolo per vivere con forza e felicità
l’opportunità che mi è stata regalata”.

Ugo Ricciarelli, Scrittore
torna su