« indietro

Carta d'identità e dichiarazione di volontà: firmata la Circolare Interministeriale.

Numero 3, settembre 2015
Diramata il 29 luglio la Circolare interministeriale contenente le indicazioni per attivare il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà in materia di donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità. Il testo della Circolare - firmata dal direttore generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, dottor Raniero Guerra, e dal direttore centrale del Ministero dell’Interno, prefetto Cinzia Torraco - fornisce ai Comuni italiani le modalità organizzative, tecniche e informatiche per rendere operativo il servizio di manifestazione della volontà sulla donazione di organi e tessuti presso gli Uffici Anagrafe.

La Circolare, indirizzata alle Prefetture e agli Assessorati alla Salute delle Regioni, costituisce l’ultimo atto del recente percorso normativo che ha individuato gli Uffici Anagrafe quali punti di raccolta e registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti. Con la diffusione di questo atto si intende uniformare su tutto il territorio nazionale le procedure operative necessarie all’avvio del servizio, comprese le fasi di interconnessione tra il sistema informatico dell’Anagrafe e il Sistema Informativo Trapianti (SIT), il database del Centro Nazionale Trapianti che raccoglie tutte le espressioni di volontà rese dai cittadini maggiorenni.

Nel nostro Paese, esprimersi sulla donazione di organi e tessuti costituisce un’opportunità e non un obbligo; la dichiarazione resa attraverso tutte le modalità previste dalla legge (registrazione presso la propria ASL o Comune; compilazione del Tesserino blu del Ministero della Salute; donorcard; atto olografo; iscrizione all’A.I.D.O.) può essere modificata in qualsiasi momento perché fa fede l’ultima manifestazione riportata in ordine temporale.

A oggi, la registrazione della volontà sulla donazione di organi e tessuti è attiva in più di 180 Comuni; tra questi, ci sono Capoluoghi di Regione come Perugia, Roma Capitale, Bologna, Cagliari, Ancona, Potenza; Capoluoghi di Provincia come Terni, Rieti, Ascoli Piceno, Modena, Arezzo, Bergamo, Prato. Sono circa 86.000 i maggiorenni che hanno deciso di registrare la propria volontà in occasione del rinnovo della documento d’identità, esprimendo nel 94% dei casi il consenso alla donazione di organi e tessuti.
torna su