AIDO Regionale Piemonte

www.aido.it/torino__regionale_
« indietro

Granfondo Fausto Coppi: i volontari Aido in Piazza Galimberti a Cuneo

12/07/2017

Per tre giorni, venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 luglio, Cuneo è stata invasa da migliaia di ciclisti per la trentesima edizione della Granfondo Fausto Coppi. Più di 2.500 atleti rappresentanti 26 nazioni hanno affrontato le ripide salite delle montagne del cuneese, 130 chilometri di sudore e fatica in mezzo a paesaggi mozzafiato e ad un notevole pubblico sempre innamorato del ciclismo ed in special modo di questa corsa.

Quest’anno il Team Organizzatore ha pensato di dare anche una screziatura di impegno sociale alla corsa, non solo sport, ma anche impegno civile con un pensiero a chi soffre. Ecco allora giusta e giustificata la presenza dell’A.I.D.O. Regionale Piemonte che con la collaborazione della Sezione Provinciale di Cuneo è stata presente alla kermesse ciclistica in una tre giorni con i volontari aidini presenti in piazza Galimberti nello stand studiato ad hoc per l’associazione che promuove il “dono” a favore di tutta la popolazione.

Per sancire la sinergia che si è formata tra Granfondo Fausto Coppi ed AIDO Piemonte, gli organizzatori hanno deciso di dedicare una maglia evento a “marchio” A.I.D.O.  che è stata portata sulle strade della corsa da un’atleta cuneese aidina, Mariangela. “Quest’importante manifestazione ciclistica“ - dice Gianfranco Vergnano, Presidente della realtà di coordinamento AIDO della “Granda" - ”è stata per la nostra associazione e per tutti coloro che promuovono la donazione degli organi, una grande opportunità e possibilità per diffondere un credo profondo fondato sulla generosità, solidarietà e senso civico”.

“Il ciclismo è una bella metafora della vita e del dono” - aggiunge "come nella vita, si corre, ci si sacrifica ed a volte si inciampa, ma nonostante questo si cercano nuove forze per rialzarsi e stringendo i denti si riparte nella corsa". Essere un ciclista od uno sportivo significa aver caratteristiche di generosità con forte capacità a mai mollare, sopportare la sofferenza ed il sacrificio… ecco allora il significato profondo che un evento sportivo come la “Fausto Coppi” ha dato al gesto legato alla donazione degli organi”.

Ancora volta la squadra cuneese dell’A.I.D.O.  ha piazzato un nuovo importante colpo legato allo sport, ma tante, tantissime le collaborazioni tra l’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule e differenti discipline sportive e realtà societarie che periodicamente ”scendono in campo” a livello professionistico o dilettantistico, agonistico e scolastico come portacolori legati al “dono”.

torna su