AIDO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

www.aido.it/bologna__regionale_

News&Eventi

24/07/2015

L’argomento è di costante attualità: poiché il fabbisogno di organi per i trapianti è ben superiore alla disponibilità derivante dai prelievi da cadavere, una delle strade possibili è...

30/06/2015

Circa un mese fa, moltissimi dei volontari AIDO attivi in regione sono stati impegnati in iniziative mirate, o collegate, alla celebrazione della “Giornata nazionale per la donazione degli...

24/06/2015

Forse abbiamo archiviato troppo in fretta l’Assemblea regionale 2015 … Mentre venivano redatti e/o perfezionati i documenti di resoconto, si è manifestata un’altra drammatica fase di...

31/05/2015

Anche quest’anno la festa nazionale dedicata alla donazione degli organi si tiene il 31 maggio, e la celebrazione si concentra nei giorni immediatamente precedenti e seguenti; ma il periodo...

09/05/2015

È ormai acquisito: gli aspetti biologici, che definiscono il sesso, e gli aspetti socio-culturali, che caratterizzano il genere, sono importanti determinanti della salute e non possono essere...

23/04/2015

BANDO PER LA SELEZIONE DI VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE SCADENZA 23 APRILE 2015 ORE 14,00 Progetto di Servizio Civile “AIDO, Il Valore del Dono 2014” per...

25/02/2015

Due libri presentati nell’ultimo numero della rivista AIDO “L’Arcobaleno”, a cura di Vincenzo Passarelli, presidente nazionale dell’Associazione. “Solidarietà. Un’utopia...

19/01/2015

Chi fa volontariato in un’associazione lo sa: ogni scadenza importante, soprattutto ogni assemblea – specialmente se elettiva – appare unica, dotata di una qualche specificità che la...

18/10/2014

La seconda edizione del corso regionale di aggiornamento e informazione – replicato in tre sedi – è in rampa di lancio. L’intensità degli impegni per i volontari AIDO nel periodo autunnale...

04/10/2014

Riflettiamo insieme sul concetto che è l’essenza stessa di AIDO Dopo la “Giornata nazionale donazione e trapianto di organi e tessuti” che ricorre da anni alla fine del mese di maggio –...

27/09/2014

La “Giornata della Cittadinanza Solidale”, istituita con la legge regionale n. 8 del 30 giugno 2014 – il cui testo è allegato, in queste pagine, alla news 3/07/14 – si svolgerà per la...

21/09/2014

La tradizionale festa del Volontariato e dell’Associazionismo bolognese compie dieci anni, e invita tutti a partecipare agli eventi dedicati all’idea di una comunità unita e solidale, che si...

14/09/2014

Nel suo primo anno di vita si prospetta un autunno davvero caldo per l’AIDO Bassa Romagna (RA). L’evento clou è di certo la tavola rotonda “Sport e solidarietà / La cultura del dono” di...

05/09/2014

"… dopo quasi due anni dall’ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale. È questo il contenuto più rilevante emerso dall’incontro-dibattito “Il dono degli organi: una scelta in...

 

La Sede


A.I.D.O. REGIONALE EMILIA-ROMAGNA SI PRESENTA

A.I.D.O. Regionale Emilia-Romagna vede ufficialmente la luce il 16 maggio 1987, con l’Assemblea costitutiva che elegge il primo Consiglio direttivo e i Collegi di controllo.
Fin dall’inizio della sua attività forte è stato l’impegno profuso nell’instaurare e sviluppare rapporti di reciproca conoscenza e collaborazione con gli organi di governo e di gestione delle attività di prelievo e trapianto, secondo una semplice equazione: il dono degli organi, scelta individuale di solidarietà, trova la sua piena valorizzazione sociale solo nel pronto e corretto utilizzo degli organi per il trapianto.
È stato in realtà un percorso di rinnovamento per tutto il sistema trapiantologico. Il settore allora era regolato da una legge nazionale obsoleta per molte ragioni, a cominciare dall’impianto organizzativo che non considerava la crescente autonomia regionale per la materia sanitaria, e anzi si affidava sostanzialmente ad associazioni interregionali di medici, impegnati nelle discipline sanitarie interessate.
Fortunatamente nella nostra regione vi erano – allora come ora – dei professionisti dotati di grande competenza e determinazione, e degli amministratori regionali portatori di una visione avanzata. Sono stati proprio loro, tutti insieme, grazie anche allo stimolo dato dal volontariato, a creare le condizioni per il varo di una legge regionale – la n. 53 del 1995 – che agiva proprio sul versante organizzativo, definendo un sistema a rete e un coordinamento regionale, valorizzando le azioni e le professionalità connesse al reperimento e al prelievo degli organi, e chiamando in causa il volontariato dei potenziali donatori e dei trapiantati come espressione della sensibilità e dei bisogni della collettività a cui è destinato il servizio.
Che la strada fosse giusta lo ha dimostrato l’aumento dell’indice di prelievo e di trapianto per milione di abitanti, salito in breve tempo ai vertici in Italia e in Europa, così come il fatto che, nel volgere di pochi anni, criteri organizzativi simili sono stati fatti propri dalla normativa nazionale, con la legge-quadro n. 91/99.
Dalla seconda metà degli anni ‘90 il volontariato è presente nell’organo di gestione del Centro Trapianti regionale, e l’A.I.D.O. Emilia-Romagna partecipa alle connesse Commissioni tecniche per gli ambiti di riferimento, in particolare quella per l’informazione e la sensibilizzazione della cittadinanza. L’Associazione è pertanto inserita a pieno titolo in tutta l’attività a rete del sistema trapianti regionale.
Di non minore rilevanza è la presenza dell’A.I.D.O. nei Comitati locali che interloquiscono con la Commissione Regionale e che sono costituiti da diversi soggetti della società civile, dagli enti locali al volontariato, dalle ASL agli organi di gestione della scuola.
A.I.D.O. Emilia-Romagna si occupa di iniziative promozionali a carattere regionale. Sul versante interno, interpreta il proprio ruolo di indirizzo e coordinamento delle strutture inferiori favorendo la massima condivisione delle decisioni, e privilegiando la funzione di supporto, consulenza e raccordo verso gli organismi associativi periferici.
Da alcuni anni promuove e realizza, insieme ad ADMO AVIS e FIDAS, progetti di formazione continua dei volontari attivi, in collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato in Parma “Forum Solidarietà”.
L’entità associativa di A.I.D.O. Regionale Emilia-Romagna consta di 10 Sezioni, di cui 8 Provinciali (Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini) e 2 Pluricomunali equiparate alle provinciali (Forlì, Savio-Rubicone), comprendenti ciascuna un numero variabile di Gruppi Comunali.

Ecco in dettaglio il numero degli iscritti al 31/12/2017:
Bologna: 41.073; Ferrara: 15.238; Forlì: 5.553; Modena: 28.061; Parma: 24.986; Piacenza: 12.866; Ravenna: 16.282; Reggio Emilia: 21.140; Savio-Rubicone (Cesena): 6.054; Rimini: 7.555; TOTALE: 178.808
torna su