indietro

"CORSA CONTRO IL TEMPO": LA DISINFORMAZIONE DI RAI 2

Domenica 14 aprile, Giornata nazionale della donazione, Rai 2 ha trasmesso un thriller d'azione dal titolo "Corsa contro il tempo", senza avvisare i telespettatori che il tema trattato era pura fantasia. Pubblichiamo una lettera di protesta di un telespettatore.

17/04/2002
Cara RAI, complimenti! Ma qualcuno di Voi l'ha visto il film "Corsa contro il tempo" che avete trasmesso Domenica 14 Aprile, ore 21.00, su RAI2? E qualcuno di Voi sapeva che proprio Domenica 14 Aprile era la Giornata Nazionale della Donazione? E dire che ormai è una settimana che propagandate il valore della Donazione Organi per una vita dopo la vita. A mio parere era veramente fuori luogo il film trasmesso, e spero non abbia conseguenze sulla sensibilità della popolazione. Passiamo pure la pessima qualità e la storia scontata del buonobravoforte + la bella + i cattivi, non è colpa Vostra se ormai gli italiani guardano questi film di seconda categoria di stile Americano. Il grave stà nel messaggio trasmesso: una società futura senza morale dove si può effettuare il prelievo degli organi da gente che, in difficoltà economiche, vende il proprio corpo. Ma scherziamo? Sono anni ormai che associazioni come l'AIDO si battono proprio per far superare alla gente la diffidenza nell'espianto, garantito invece da troupe di medici, dalle strutture preposte e dalle stesse Associazioni. Già ci sono le notizie non vere di gente, già destinata all'espianto, che si sveglia dal coma. Ci mancavano i film demenziali trasmessi proprio nella Giornata del Dono. Sono azioni di questo tipo che vanificano lo sforzo di migliaia di persone e vanno contro la soluzione del vero problema: la lunga lista di chi aspetta una Donazione per poter rivivere, o almeno per non morire. Spero capiate l'errore commesso. A parte ciò reputo che la RAI continui ad essere l'unica rete seria nel panorama Nazionale. Cordiali saluti Nicola Tombolato
torna su