indietro

12 MARZO 2009: GIORNATA MONDIALE DEL RENE

05/03/2009
Si stima che il 10% della popolazione generale soffra di una malattia renale cronica. La stima attuale è che nel mondo ci siano 1 milione e duecentomila pazienti in dialisi per insufficienza renale cronica. L'incidenza media annuale diventa sempre più elevata col passare degli anni. Si calcola oggi che in media 220 pazienti per milione di abitanti richiedono ogni anno l'inizio del trattamento con rene artificiale. La previsione è che nel 2010 ci saranno nel mondo 2 milioni di pazienti in dialisi cronica con tutte le complicazioni che questo crea (es. anemia, ecc.). Fortunatamente i trapianti renali hanno avuto un notevole incremento negli ultimi anni. Ma le donazioni di organi non sono mai sufficienti. Inoltre molti pazienti non sono in grado di ricevere un trapianto, o per le complicanze della malattia renale o perché troppo anziani. E' indispensabile pertanto una adeguata attività di prevenzione. La Giornata Mondiale del Rene quest'anno è dedicata allo stretto rapporto fra malattia renale cronica e ipertensione.  I reni hanno un rapporto doppio con la ipertensione, di vittime e colpevoli. Vittime, perché l'ipertensione, qualunque ne sia la causa, danneggia i reni. Colpevoli, perché i reni malati rappresentano una delle principali cause di ipertensione. La Campagna di Prevenzione di FIR e SIN In occasione della Giornata Mondiale del Rene del 12 marzo 2009 la FIR - Fondazione Italiana del Rene - e la SIN - Società Italiana di Nefrologia con il sostegno di Amgen Dompè, hanno previsto diverse iniziative che copriranno l'intero territorio Italiano: Progetto Camper, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Nelle piazze di 65 città italiane saranno allestite postazioni mobili presso le quali il pubblico potrà effettuare gratuitamente il controllo della pressione arteriosa e l'esame delle urine. Il personale sanitario inviterà coloro che avessero delle alterazioni a rivolgersi al proprio Medico di famiglia o a recarsi presso gli Ambulatori di Nefrologia. Progetto Scuole Medie Superiori Le malattie renali possono manifestarsi a qualsiasi età. Inoltre, dall'abolizione del servizio di leva, i giovani non sono più sottoposti a screening. Per questo è stato programmato il controllo della pressione arteriosa e l'esame delle urine in un ampio numero di scuole sul territorio nazionale Nefrologie Aperte All'interno dei reparti di nefrologia sarà possibile ricevere informazioni sulle malattie renali, misurare la pressione arteriosa, ed effettuare esami delle urine e della creatininemia. Distribuzione di oltre 60.000 opuscoli tascabili dal titolo "Conoscere i reni", volti ad illustrare in modo semplice il funzionamento dei reni, le patologie ad essi legati e le principali attività di prevenzione.
torna su