indietro

A.I.D.O.: DOCUMENTO DI VALUTAZIONE ATTIVITA' ASSOCIATIVA

Si è svolta a Roma il 9-10 giugno l'assemblea nazionale annuale. Presenti i rappresentanti delle A.I.D.O. regionali e di 57 sezioni provinciali, che si sono confrontati sull'attività associativa. Di seguito il documento di valutazione approvato da tutti i presenti.

11/06/2007
DOCUMENTO DI VALUTAZIONE ATTIVITA’ ASSOCIATIVA Roma, 9 – 10 giugno 2007 I Presidenti regionali ed i loro delegati riuniti in Assemblea Intermedia in Roma il 9 – 10 giugno 2007, CONDIVIDONO E APPROVANO l’operato del Consiglio Nazionale per l’anno 2006, in particolare i contenuti e la presentazione esposti dal Presidente Nazionale, del quale ne apprezzano in modo particolare l’attività associativa. Premesso che l’associazione AIDO Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule è unica su tutto il territorio nazionale e che i dirigenti eletti a tutti i livelli, giovani o di esperienza, devono operare con uniformità, con la responsabilizzazione dei rispettivi ruoli acquisiti e con la passione e la volontà di realizzare gli scopi associativi EVIDENZIANO l’importanza dell’assunzione del ruolo volontaristico di dirigenti all’interno dell’AIDO, coerente con gli obiettivi preposti dallo Statuto e dal Regolamento e nel rispetto del programma stabilito a tutti i livelli PRENDONO ATTO della realizzazione e del consolidamento nei rapporti con le Istituzioni Nazionali, in particolare con il Ministero della Salute e il CNT e AUSPICANO ai sensi di quanto previsto dalla Legge 91/99, che la stessa collaborazione avvenga attraverso i coordinamenti regionali e provinciali, in modo uniforme su tutto il territorio nazionale RITENGONO indispensabile la realizzazione del completamento del SIA Sistema Informatico AIDO entro l’anno di tutte le strutture provinciali, impegnando il Consiglio Nazionale a verificare, sollecitare ed intervenire operativamente al fine di rispettare gli impegni a suo tempo assunti APPREZZANO ED APPROVANO il nuovo materiale informativo realizzato, utilizzando criteri innovativi per l’associazione, AUSPICANO che tutte le strutture ne facciano l’uso appropriato per lo svolgimento della propria attività di promozione e sensibilizzazione ed INVITANO la Giunta di Presidenza Nazionale a vigilare perché quanto sopra descritto venga applicato RIBADISCONO l’importanza di mantenere ed incentivare gli interventi all’interno delle scuole di ogni ordine e grado, verificando con continuità la preparazione professionale degli operatori scolastici, che devono essere supportati da corsi di aggiornamento permanente, al fine di unificare il messaggio che viene profuso EVIDENZIANO la necessità di realizzare corsi di aggiornamento nazionale, ragionati e monotematici, che si ripercuotano sulle strutture regionale e provinciali ed INVITANO la commissione statuto a sollecitare tutta la struttura AIDO, al fine di poter valutare le criticità emerse durante il primo triennio di applicazione del nuovo testo. SOLLECITANO la realizzazione della Fondazione, a breve termine, necessaria a sviluppare tutte le iniziative ad essa correlate CONSTATATI i buoni livelli raggiunti dalla nostra associazione in merito all’attività svolta, che ci hanno permesso di migliorare la nostra immagine con relativa credibilità e valorizzazione dell’AIDO su tutto il territorio nazionale AUSPICANO per l’immediato futuro un AIDO più coesa e più disponibile alla condivisione di attività e progetti comuni, senza personalizzazioni territoriali, ritornando al concetto che l’AIDO è e deve rimanere una sola. LEONIDA POZZI (Regione Lombardia) MAURIZIO STIGLIANO (Regione Basilicata) VALTER MIONE (Regione Piemonte)
torna su