indietro

AIDO NAZIONALE PARTECIPA AL 44° GIRO D’ITALIA GIOVANI UNDER 23 ENEL

GRAZIE AL CONTRIBUTO NON CONDIZIONATO DI CHIESI:
CHIESI FOR AIDO MAGLIA BIANCA

21/04/2021

COMUNICATO STAMPA
Mercoledì 21 aprile 2021

AIDO - Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule - Nazionale partecipa al 44mo Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, grazie al contributo non condizionato di Chiesi.

Dieci tappe, cinque Regioni, 17 Comuni. Il 44° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, in programma dal 3 al 12 giugno 2021, la manifestazione è stata presentata oggi, mercoledì 21 aprile, al Teatro comunale di Cesenatico, città che quest’anno ospiterà il via della più prestigiosa e ambita corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23. La gara prenderà il via con 5 tappe in Emilia-Romagna, proseguendo poi in Lombardia, Trentino, Friuli-Venezia Giulia e Veneto.

Sfida e palcoscenico per i migliori ciclisti Under 23 in Italia e al mondo, il Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel vedrà al via 176 atleti di 34 team, tra cui 17 formazioni straniere e 17 squadre italiane per un totale di 14 Paesi. Una partecipazione di altissimo spessore tecnico per una gara a tappe che, nelle quattro edizioni che si sono svolte dopo la ripartenza del 2017, ha sempre visto salire sul podio atleti indirizzati verso un ruolo di primo piano nel ciclismo professionistico: basti pensare, tra gli altri, a Thomas Pidcock (primo nel 2020), Aleksandr Vlasov (vincitore nel 2018), Pavel Sivakov (primo nel 2017) o Joao Almeida (secondo nel 2018).

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 rappresenta anche una straordinaria occasione di promozione di tutto il mondo della storia e della cultura del nostro Paese, compresa la promozione di una cultura etica e sociale, di cui la cultura del dono costituisce una delle espressioni più elevate, attraverso la lente di ingrandimento del ciclismo, sport nobile e al tempo stesso popolare, in grado di raggiungere il cuore delle persone direttamente a casa, sulle strade e nelle piazze, in bicicletta.

Protagonisti i giovani. I campionissimi U23, già pronti sui blocchi di partenza, ma anche i più piccoli: sui territori i Giovanissimi Under 13 potranno anche partecipare a prove di abilità in bicicletta, in attesa dell’arrivo delle tappe, nel villaggio BPER Banca a loro dedicato.

“AIDO Nazionale sarà sponsor etico del Giro d’Italia Giovani U23 2021, facendo correre in tutta Italia, con la velocità delle bici da corsa dei giovani campioni di ciclismo, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule, che l’Associazione promuove da oltre 48 anni. 
Ripetiamo l’esperienza dello scorso anno, certi di replicarne l’incredibile successo, grazie all’entusiasmo di tutte le persone che hanno già portato AIDO sul podio nel 2020 e che ritroviamo ormai come cari amici. Dagli organizzatori, al nostro sponsor Chiesi, fino agli instancabili volontari AIDO, che rappresentano il cuore pulsante dell’Associazione. 
La vittoria è già nostra: cogliere una meravigliosa occasione per continuare a proporre alle persone una grande opportunità. Una scelta, quella del consenso alla donazione di organi, di grande valore etico e sociale, in grado di restituire speranza agli oltre 8.000 pazienti in lista d’attesa per trapianto. Una scelta di solidarietà. Una scelta di vita. La scelta di un semplice
, così la Presidente AIDO Nazionale Flavia Petrin, già in sella per divulgare la cultura del dono e per parlare ai giovani.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel è una macchina organizzativa che genera anche un notevole indotto per i territori, profondamente toccati dalla situazione dell’ultimo anno, muovendo una carovana di circa 550 persone, oltre 6.000 posti letto, l’allestimento di villaggi sponsor nelle partenze e arrivi di ogni tappa e una community online sempre crescente, che nel 2020 ha raggiunto oltre 8 milioni di impression, con immagini televisive distribuite anche in più di 20 Paesi.

Risultati possibili anche grazie al supporto delle Amministrazioni regionali e locali coinvolte, del main partner Enel, che dà il nome alla corsa, degli sponsor di maglia Work Service Group, Capitelli, GLS, Chiesi for AIDO e ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo, BPER Banca, Alé, Suzuki, Festina, Pinarello, Ursus, ExtraGiro e Museo Digitale Diffuso del Ciclismo e tutti gli altri importanti partner italiani e internazionali.

Dal punto di vista tecnico, il Giro d’Italia Giovani Under 23 è un appuntamento strategico, fondamentale per la crescita per il movimento ciclistico italiano, che dal 2017 ha ottenuto al Giro Giovani risultati in costante crescita, fino al 2020 con tre vittorie di tappa e tre atleti tra i primi cinque, con il primo podio finale di Kevin Colleoni.

Fin dal rilancio del 2017, avviato da un’intuizione di Davide Cassani, la Federciclismo ha affidato l’organizzazione del Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel a Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, e Communication Clinic di Marco Pavarini, alla guida di un team di un gruppo di lavoro che si è consolidato nel tempo, con la denominazione “ExtraGiro”, riuscendo nel 2020 nell’impresa di organizzare i Campionati del Mondo di Imola - Emilia-Romagna 2020 in soli 21 giorni, “un nuovo record olimpico” secondo il presidente del Comitato Olimpico internazionale (CIO) Thomas Bach.

Il 43° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel gode anche del patrocinio di UCI (Unione Ciclistica Internazionale), CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e FCI (Federazione Ciclistica Italiana).

Sul sito www.giroditaliau23.it nelle prossime settimane saranno disponibili tutti gli aggiornamenti e le novità sul Giro d’Italia Giovani Under 23.

A breve disponibile anche il mini sito di AIDO dedicato alla manifestazione, cliccabile dalla pagina www.aido.it

torna su