indietro

Alan Cattin Cosso, con un doppio trapianto (rene e fegato), raggiunge Cima Tosa (3.173 m, Dolimiti di Brenta) dal Canalone Neri

01/01/2017

É raro, forse unico, vedere un ragazzo con due trapianti di organo scalare un canalone di ghiaccio ... L'ultrarunner  trentino Alan Cattin Cosso,  lo ha fatto, realizzando la sua prima invernale al Canalone Neriuno scivolo ghiacciato di 900m di dislivello positivo per uno sviluppo lineare di circa 1200m complessivi, superando pendenze iniziali di circa 40, 45 gradi e successivamente 55, 60. In base all'innevamento, il canalone è valutato AD o AD+ e in certe relazioni anche D-.

Attraverso il canalone, Alan ha raggiunto la cima più alta del gruppo delle Dolomiti di Brenta, la Cima Tosa (3.173 metri).

Alan a soli 15 anni ha dovuto affrontare un doppio trapianto di rene e fegato e in tempi recenti ha scoperto la montagna.

(Mountain Blog Italia)

torna su