indietro

Assemblea Nazionale AIDO a Bari

Dal 21 al 23 giugno, presso The Nicolaus Hotel

21/06/2019

C’è molta attesa, a Bari, per lo svolgimento di una importante Assemblea Nazionale dell’AIDO – Associazione Italiana Per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, durante la quale verrà adottato il nuovo Statuto dell’Associazione stessa, integrato dalle norme previste dal nuovo Codice del Terzo Settore. Pur in un clima di perdurante incertezza normativa infatti, l’AIDO, così come molte altre Associazioni di volontariato attive sul territorio nazionale, ha deciso di tutelarsi e tutelare tutti i dirigenti volontari operanti in Italia e di adottare, alla presenza del notaio Alberto d’Abbicco, lo Statuto integrato con le norme di legge.

I lavori – ai quali parteciperanno, insieme con la Giunta di Presidenza Nazionale, tutti i Presidenti AIDO regionali e i Consiglieri Nazionali – proseguiranno poi con la discussione e l’approvazione della Relazione sull’attività 2018 del Consiglio Direttivo Nazionale. Verranno quindi discussi e approvati i bilanci, sia Consuntivo che Preventivo e, importantissime, le linee di indirizzo per l’attività di AIDO nell’anno a venire.

Perché importantissime? Perché attraverso questo documento l’Associazione, dopo avere verificato il cammino fatto, si interroga e sceglie  il percorso per il futuro. In Italia i soci di AIDO sono quasi un milione e 400 mila; oltre al loro impegno diretto nella raccolta delle disponibilità a donare, i volontari AIDO attivi sono impegnati a sostenere la realizzazione del progetto “Una scelta in Comune”, attraverso il quale i cittadini che si recano alle Anagrafi per il rilascio o rinnovo la carta d’identità, sono chiamati a rispondere alla domanda se siano favorevoli o no alla donazione di organi e tessuti. AIDO è l’Associazione di riferimento dei ministeri per la diffusione della cultura della donazione, a favore dei prelievi e dei trapianti di organi.

Qui i dati portano a due conclusioni divergenti: da una parte è positivo che, grazie all’impulso dato da questo progetto, i cittadini italiani che si sono espressi sono più di 5 milioni e 600 mila, con un fortissimo incremento negli ultimi tempi; dall’altra però si verifica un forte tasso di opposizioni alla donazione e questo fa pensare ad una scarsa informazione data ai cittadini prima che fosse loro posta la domanda.

Poiché la Puglia è terra fertile di volontariato e di solidarietà a livelli eccezionali, la sesta regione in Italia per numero di soci AIDO – afferma la Presidente Nazionale, dott.ssa Flavia Petrin - ma presenta numeri critici proprio in tema di donazioni e trapianti, la Giunta di Presidenza Nazionale ha proposto al Consiglio Nazionale e alla Conferenza dei Presidenti, che l’hanno subito accolta, di svolgere l’Assemblea proprio nella città capoluogo di regione, così da offrire un segno di attenzione, di vicinanza e di stimolo per migliorare la situazione e dare un aiuto concreto a chi soffre ancora oggi in lista d’attesa. In linea più generale mi piace sottolineare – conclude la Presidente Petrin – che grazie al trapianto circa 50 mila persone, di ogni età, in Italia, vivono una vita piena e serena, in seno alle proprie famiglie e ai propri affetti. Spesso tornando al lavoro e sperimentandosi in attività sportive d’alto profilo. Anche le finanze della Sanità ne guadagnano perché grazie al trapianto il costo delle cure dei pazienti scende vertiginosamente”.

Mi fa piacere sottolineare – afferma il Vice Presidente Nazionale, comm. Vito Scarola, residente proprio a Bari – che questa offerta di incontro con la comunità regionale è stata accolta positivamente dai massimi esponenti politici e istituzionali. Ai lavori dell’Assemblea porteranno infatti il loro saluto il Presidente della Regione Puglia, dott. Michele Emiliano, e il coordinatore del Centro Regionale Trapianti, prof. Loreto Gesualdo. All’Assemblea peraltro, ed anche questo è un segno tangibile di attenzione e rispetto, parteciperà il dott. Massimo Cardillo, da pochi mesi nuovo direttore del Centro Nazionale Trapianti. Partecipano alla manifestazione e porteranno i loro saluti, anche il dott. Aldo Ozino Calligaris, presidente nazionale FIDAS, il dott. Ruggiero Fiore, segretario generale AVIS Nazionale, il prof. Francesco Paolo Schena, nefrologo già primario di nefrologia del Policlinico di Bari e già coordinatore regionale dei trapianti in Puglia, il dott. Rocco Lagioia, primario di cardiologia dell’Ospedale Maugeri di Cassano, responsabile AISC Puglia, e la prof.ssa Santa Fizzarotti Selvaggi Vice Presidente Nazionale dell’Associazione Crocerossine Onlus, insieme con diversi rappresentanti delle associazioni del dono. Sarà inoltre presente – conclude il comm. Scarola -  il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, dott. Vito Tisci e questa presenza riveste una particolare importanza poiché nel contesto dei lavori dell’Assemblea verrà firmato, da parte dello stesso Tisci e della Presidente nazionale AIDO, Flavia Petrin, l’accordo per la condivisione delle finalità della Federazione e dell’Associazione per diffondere i valori della solidarietà, dell’aiuto reciproco e dei corretti stili di vita attraverso, in particolare, la pratica sportiva giovanile”.

Questo, in linea di massima, il programma dei lavori:

Venerdì 21 giugno pomeriggio
15÷16.30 Consiglio Nazionale
16.30÷19 Assemblea Ordinaria per deliberare il nuovo statuto con le modifiche di legge.  A seguire Assemblea Ordinaria.

Sabato 22 giugno mattina
9÷13 Assemblea Ordinaria. Previsti i saluti delle Autorità.

Domenica 23 giugno mattina
9÷12.30 Assemblea Ordinaria

torna su