indietro

CAUTELA SUGLI XENOTRAPIANTI: LO CHIEDE L'OMS

Un rapporto elaborato da esperti teme che le malattie del mondo animale facciano "il salto di specie".

20/01/2004
Gli xenotrapianti (i trapianti di organi animali sull'uomo), potrebbero favorire malattie del mondo animale sull'uomo, come è accaduto per la Sars. L'allarme è partito dall'Organizzazione mondiale della Sanità. Il Consiglio esecutivo riunito in questi giorni a Ginevra lancerà un appello ai 192 Paesi membri delle Nazioni Unite per una rapida regolamentazione della materia. Un rapporto elaborato da esperti teme che le malattie del mondo animale facciano "il salto di specie". Secondo l'Oms, gli xenotrapianti potrebbero essere realizzati a breve in alcuni Paesi. Il rischio non è solo di tipo etico ma , come ha osservato Alex Capron, direttore Oms per le questioni di etica, commercio, diritti umani e legislativi, "la principale preoccupazione riguarda la sicurezza". Il pericolo è che, insieme all'organo trapiantato possano essere casualmente trasferiti nell'uomo virus animali, contenuti in organi o tessuti. Il rischio, in termini di immuno-reazione e trasferimento di patogeni animali, riguarda non solo coloro che ricevono l'organo, ma potenzialmente anche l'intera popolazione, come si è visto per la Sars. (vipas)
torna su