indietro

CELLULE DEL SANGUE E STAMINALI PRODOTTE IN LABORATORIO

La scoperta da parte di un gruppo di scienziati dell'Istituto superiore di sanità.

24/06/2007
Un gruppo di scienziati dell'Istituto superiore di sanità (Iss) ha scoperto un modo per pilotare la produzione di cellule del sangue e delle staminali che servono per combattere alcune patologie, secondo quanto rivelato da un comunicato dello stesso Istituto diffuso oggi. "Lo studio, pubblicato oggi su (la rivista scientifica) Nature Cell Biology, apre la strada alla produzione in laboratorio di cellule del sangue e cellule staminali ad uso terapeutico", si legge nella nota. Il nuovo trattamento scoperto, spiega il comunicato, rappresenta una specie di "interruttore molecolare" in grado di guidare la proliferazione e differenziazione delle cellule primitive secondo il bisogno dei medici. Nell'intenzione della squadra di scienziati guidata da Cesare Peschle, questa nuova scoperta potrà sopperire alla carenza di sangue per le trasfusioni e aiutare a portare a buon fine interventi di trapianto. Finora, secondo l'Iss, non era infatti possibile produrre in laboratorio le richiestissime cellule del sangue ad uso trasfusionale e cellule staminali per il trapianto. Secondo Enrico Garaci, presidente dell'Iss, il nuovo trattamento molecolare è una scoperta "rivoluzionaria" che "apre la strada alla realizzazione di quella che potremmo chiamare la 'fabbrica del sangue e delle cellule staminali'". (vipas)
torna su