indietro

CELLULE STAMINALI: USO APPROPRIATO

Presentato alla stampa il documento sull’uso appropriato delle cellule staminali da sangue di cordone ombelicale e un glossario dedicato. Affermata l'importanza della donazione del sangue da cordone ombelicale ad uso allogenico.

18/03/2009
I Sottosegretari alla Salute Eugenia Roccella e Ferruccio Fazio hanno presentato alla stampa il documento sull’uso appropriato delle cellule staminali da sangue di cordone ombelicale e un glossario dedicato. Sono intervenuti alla conferenza stampa il Professore Franco Mandelli Presidente dell'Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi e mieloma, il Presidente del Centro Nazionale Sangue e Medicina Trasfusionale dell’Istituto Superiore di Sanità Giuliano Grazzini, il Direttore del Centro Nazionale Trapianti dell’Istituto Superiore di Sanità Alessandro Nanni Costa. Nel corso della conferenza stampa è stata affermata l'importanza della donazione del sangue da cordone ombelicale ad uso allogenico, ottenuto da un donatore e idoneo per l'infusione in un'altra persona. Il trapianto di cellule staminali emopoietiche rappresenta una terapia salvavita consolidata e di grande successo per la cura di numerose e gravi malattie del sangue. Dati recenti evidenziano che in Europa vengono effettuati circa 20.000 trapianti di cellule staminali emopoietiche ogni anno, di queste oltre 5000 in Italia. La possibilità di effettuare trapianti con sangue da cordone ombelicale ha portato alla istituzione di banche dove vengono conservate le unità di sangue cordonale raccolte. In Italia le banche di sangue cordonale, istituite esclusivamente all'interno di strutture pubbliche svolgono la loro attività nel rispetto degli standard di qualità e sicurezza definiti a livello nazionale e internazionale. La rete nazionale italiana è attualmente composta da 18 banche ed è coordinata dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti. In allegato il documento
torna su