indietro

Cinque organi trapiantati: la prima donna diventata madre.

La storia di Fatema.

14/03/2013
FATEMA AL ANSARI è diventata mamma. La notizia non avrebbe nulla di incredibile se non fosse che Fatema è la prima donna al mondo ad aver subito un MAXI-TRAPIANTO DI CINQUE ORGANI: fegato, pancreas, stomaco e intestini. E oggi stringe a sé una bella e sanissima bambina, cui ha dato il nome di ALKADI. TROMBOSI MESENTERICA La storia di Fatema, che oggi ha 26 anni, comincia nel 2007: in Qatar le hanno diagnosticato un grosso coagulo di sangue uno dei più importanti vasi sanguigni che irrora l’intestino. Con gli organi ormai irrimediabilmente compromessi dalla trombosi mesenterica, per lei l’unica speranza di sopravvivenza era un trapianto totale di tutto l’apparato digerente. Il trapianto era riuscito e, dopo un lunga convalescenza, la ragazza era tornata a casa con il marito KHALIFA. Il suo sogno, però, era di diventare madre. MAMMA Grazie alla fertilizzazione in vitro, Fatema è riuscita a portare a termine la gravidanza non senza qualche problema: una brutta influenza e qualche disagio dovuto al pancione hanno preoccupato sia la ragazza che i medici ma, alla fine, è riuscita finalmente ad abbracciare la piccola Alkadi: “È difficile spiegare come mi sento – ha detto la neomamma durante la conferenza stampa al JACKSON MEMORIAL HOSPITAL di MIAMI, dove è stata in cura per tutto il periodo – È la sensazione più bella del mondo. CASO UNICO AL MONDO Per i medici, Fatema e la sua bimba sono un caso unico al mondo: secondo la INTESTINAL TRANSPLANT ASSOCIATION dal 2011 a oggi sono stati soltanto 600 i casi di trapianti di cinque organi, ma la ragazza è il primo caso di multi-trapianto che riesce anche a portare a termine una gravidanza. SHALIH Y. YASIN, l’ostetrico di Fatema, ha raccontato all’ Huffington [2] Post [3] che in Europa si erano già registrati casi di donne diventate madri con due organi trapiantati. Due, ma non cinque. “Un’adulta con cinque organi trapiantati che è sufficientemente in salute da considerare l’idea di avere un figlio è già un miracolo in se stesso”. UNA SPERANZA Il caso di Fatema rappresenta una speranza per tutte le coppie in una simile situazione: “Non è stata una decisione facile – spiega KHALIFA ALHAYAL, il marito della donna – Ma volevamo dare una speranza a tutte le persone che hanno subito un trapianto”. (Valentina Spotti, Giornalettismo)
torna su