indietro

CNT: alla guida di “SOHOV&S”.

Il progetto europeo sui sistemi di vigilanza e sorveglianza nel campo della donazione e trapianto di tessuti e cellule umane.

27/07/2010
Lo scorso 19 luglio il direttore dell’Unità Salute e Consumatori (DG-SANCO) della Commissione Europea, Patricia Brunko, ha inviato una nota ufficiale a tutte le Autorità Competenti, indicate dai Paesi Membri in materia di tessuti e cellule di origine umana, “a collaborare e supportare questo importante progetto per una sua efficace riuscita”. Il progetto “SOHOV&S”, guidato dal Centro Nazionale Trapianti, ha tra i suoi obiettivi fondamentali quello di accompagnare i Paesi Membri dell’U.E. nell’introduzione di sistemi di vigilanza e sorveglianza nel settore dei tessuti e delle cellule, usate sia a scopo trapiantologico che per la procreazione medicalmente assistita, come stabilito dalla Direttiva Europea n. 23 del 2004. Nato nel marzo 2010, il progetto “SOHOV&S” punta nei prossimi mesi a raccogliere informazioni dettagliate su due aspetti distinti: - i sistemi di sorveglianza e vigilanza avviati da ogni paese membro nel campo delle diverse attività di donazione, trapianto e utilizzo di tessuti e cellule umane; - eventuali attività illegali registrate in questo settore. L’invito a tutte le Autorità Competenti dei Paesi Membri a partecipare attivamente a questo progetto conferma l’impegno delle istituzioni europee in questo settore così delicato, come l’utilizzo a scopo clinico di tessuti e cellule (ematopoietiche e riproduttive) di origine umana. La nota ufficiale della Commissione Europea testimonia come, grazie all’azione del Centro Nazionale Trapianti, il nostro Paese abbia assunto negli anni un ruolo-guida nell’elaborazione di sistemi di sicurezza nell’uso di tessuti e cellule. Il recente endorsement istituzionale al SOHOV&S si accompagna ad un altro importante risultato registrato dall’Italia nel settore della vigilanza e della raccolta di dati sulle attività di donazione e trapianto di tessuti e cellule ematopoietiche e riproduttive. “Eurocet”, del quale il Centro Nazionale Trapianti è project leader sin dalla sua nascita nel 2005, è il Registro ufficiale di tutte le Autorità Competenti dei Paesi Membri dell’U.E.: oltre 50 Autorità Competenti inviano annualmente a Eurocet i dati relativi alle attività di donazione e trapianto di tessuti, cellule staminali emopoietiche e riproduttive. L’esperienza acquisita negli anni dal CNT nell’elaborare un sistema di raccolta dati che sia non solo uno strumento di monitoraggio della rete trapiantologica, in termini di qualità e efficienza, ma anche un servizio trasparente per tutti i cittadini ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale nell’attribuzione della leadership di questi due progetti.
torna su