indietro

Dichiarazione del direttore del CNT sulla “maratona” trapiantologica di rene all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

09/04/2012
In merito al prelievo di rene da donatore vivente e ai 3 trapianti di rene, eseguiti in una unica sessione chirurgica di 20 ore all’OPBG di Roma, il direttore del Centro Nazionale Trapianti, dott. Alessandro Nanni Costa, dichiara: “Un prelievo e 3 trapianti di rene in un’unica seduta chirurgica richiedono certamente un’alta professionalità e capacità organizzative indiscusse, che l’OPBG ha saputo utilizzare al meglio nel momento dell’emergenza. Questa scelta dimostra l’alto valore umano ed etico dell’equipe che ha messo al centro del proprio agire i piccoli pazienti in attesa. Le operazioni, portate a termine con successo, confermano l’eccellenza della scuola chirurgica dell’Ospedale Pediatrico”. “La notizia dell’avvenuta donazione di rene da madre a figlio - aggiunge il direttore del CNT- contribuisce a diffondere la cultura del trapianto da vivente su cui la Rete Trapianti sta puntando molto”. “Un sentito ringraziamento- conclude Nanni Costa- va a tutti i medici, infermieri e operatori che hanno lavorato incessantemente e in tempi stretti per poter curare tre piccoli pazienti”. “Ringrazio le famiglie dei donatori per il bellissimo gesto di altruismo che testimonia il valore della solidarietà”.
torna su