indietro

DONAZIONE DI ORGANI: ITALIA AI PRIMI POSTI IN EUROPA

Il successo è dovuto a un maggiore impegno organizzativo da parte delle Regioni. Il primato spetta all'Emilia Romagna.

13/11/2001
Donazioni e trapianti in crescita: con 17,7 donatori per milione di abitanti l'Italia supera la Francia e aumenta il distacco da Germania e Inghilterra. Il record comunque continua ad essere della Spagna con 33,9 donatori per milione di abitanti. I trapianti effettuati sono stati 2215. La regione con il più alto tasso di donazione continua ad essere l'Emilia Romagna (37,2), seguita dalla Toscana (30,8), dal Piemonte - Val d'Aosta (27,9) e dal Veneto (27,0). Fanalino di coda continua ad essere la Campania (3,1). Da segnalare il buon andamento della Sicilia che in un anno ha triplicato le donazioni (8,7). Commentando questi dati il ministro Sirchia ha affermato che "i segnali sono confortanti, anche se non possiamo accontentarci. Ci sono ancora regioni che non hanno fatto quello che dovevano. Dobbiamo insistere, obbligarle, coinvolgerle." Un segnale positivo, anche se l'aumentata disponibilità di organi non è sufficiente ad abbattere le liste d'attesa. Donatori effettivi in Europa nel 2000 per milione di popolazione (media 16,5) Spagna: 33,9 Belgio: 25,6 Austria: 24,3 Finlandia: 19,9 Portogallo: 19,5 Italia: 17,7 Norvegia: 17,6 Francia: 16,9 Svizzera:14,0 UK e Irlanda: 13,5 Olanda: 12,6 Germania:12,2 Danimarca: 12,5 Slovenia:11,0 Svezia:10,9 Polonia:10,6 Grecia: 1,9 (vipas)
torna su