indietro

DONAZIONE SANGUE: NO A ESENZIONE TICKET PER DONATORI

La bocciatura da parte di Aldo Ozino, presidente nazionale della Federazione italiana associazioni donatori di sangue (Fidas) e rappresentante del Civis (Coordinamento interassociativo volontari italiani del sangue).

27/07/2008
No all’esenzione dal pagamento del ticket sulle prestazioni sanitarie per chi è donatore abituale di sangue. A ‘bocciare’ il provvedimento previsto in alcune proposte di legge avanzate in Liguria e Basilicata e già vigente in Veneto per gli ex-donatori, è Aldo Ozino, presidente nazionale della Federazione italiana associazioni donatori di sangue (Fidas) e rappresentante del Civis (Coordinamento interassociativo volontari italiani del sangue), che ne ha parlato nei giorni scorsi a Roma in occasione della presentazione di una campagna di sensibilizzazione straordinaria conseguente alla possibile carenza di sangue in Italia. "L’esenzione dal ticket - ha sottolineato Ozino - farebbe dei donatori di sangue una categoria atipica e privilegiata. Noi siamo contrari, perchè la donazione è un atto volontario e un benefit del genere spezzerebbe fra l’altro l’equilibrio precario della spesa sanitaria nazionale. Il donatore non è un eroe: certamente ha diritto a una corsia preferenziale per gli esami che ne attestino il buono stato di salute e fra l’altro è già prevista per lui la gratuità di eventuali approfondimenti diagnostici in caso di problemi, ma nulla di più". (vipas)
torna su