indietro

E' NATA BIOGEA: PRIMA BANCA DATI DI BIOETICA

www.biogea.org,diventerà parte del portale europeo di bioetica Eurethnet.

19/05/2002
Da giovedì 16 maggio e' accessibile su Internet la prima banca dati italiana di bioetica. Si chiama Biogea (www.biogea.org) ed e' nata per iniziativa della Fondazione Basso. Vede la partecipazione di filosofi, giuristi ed esperti di medicina.L'obiettivo e' divulgare i risultati acquisiti dalla ricerca bioetica su argomenti di grande attualita'come: i trapianti di organi e tessuti, la tutela e l'utilizzo dei dati genetici, la clonazione, l'eutanasia, la procreazione assistita. Del comitato scientifico fanno parte il giurista Stefano Rodota', il filosofo Giacomo Marramao, lo psicobiologo Alberto Oliverio e Giovanni Berlinguer, presidente uscente dl Comitato nazionale di bioetica. "Più che di una banca dati - afferma Gabriella Bonacchi, coordinatrice di Biogea, si tratta di una vera e propria guida alla Bioetica su Internet. Uno strumento simile per certi versi ad un motore di ricerca, ma molto piu' sofisticato''. Grazie a queste caratteristiche Biogea sara' una delle prime banche dati nazionali, insieme a quelle di Svezia e Germania, a confluire nel portale europeo, che dovrebbe essere attivo tra due anni. Nel frattempo, sempre in vista di Eurethnet, nelle universita' tedesche di Bonn e Gottingen si sta mettendo a punto una lista di parole-chiave nelle varie lingue nazionali per facilitare la ricerca nelle banche dati dei singoli Paesi, ognuna accessibile sia in inglese sia nella lingua nazionale. Biogea contiene circa 5.000 documenti relativi a 200 parole - chiave e suddivisi in due sezioni: il corpo e la mente. Questi due grandi ambiti sono poi organizzati in sottosezioni: sfera medico-giuridica e sfera etico-sociale per il corpo, l'ambiente, il cervello e il sistema nervoso per la mente. Le informazioni sono contenute in schede bibliografiche, biografiche, abstract dei titoli piu' significativi, brevi profili storici delle istituzioni piu' rilevanti, documenti nazionali e internazionali come leggi e convenzioni, rimandi ai siti piu' interessanti per questo campo di indagine. Le schede sono corredate inoltre da legami ipertestuali, che permettono di inquadrare i dati nell'appropriato contesto tematico.
torna su