indietro

EUROCET: PARTE IL PORTALE EUROPEO SU DONAZIONE E TRAPIANTO

Presentato il 7 febbraio scorso presso il Parlamento Europeo di Bruxelles,

15/02/2007
Il 7 febbraio scorso si è tenuto presso il Parlamento Europeo di Bruxelles, il workshop conclusivo del progetto EUROCET, che ha come obiettivo la realizzazione del primo database europeo sulla donazione e trapianto di cellule e tessuti. Erano presenti all'evento il Parlamentare Europeo On. Vittorio Prodi e il direttore del Centro Nazionale Trapianti dr. Nanni Costa che coordina il progetto. Nell'ottica di una sempre maggior trasparenza e condivisione dei dati su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule, questo progetto si colloca come un importante traguardo alla luce della Direttiva Europea 2004/23/EC. Il progetto EUROCET è partito il 1 settembre 2005, nel quadro delle attività promosse dall'Unione Europea, con la finalità di accrescere la sinergia all'interno del mondo dei trapianti tra gli Stati Membri del progetto. Durante la giornata sono stati illustrati e discussi i principali risultati ottenuti finora ed è stato presentato il portale EUROCET dove è consultabile il database con i dati ufficiali e aggiornati inseriti dai 15 Paesi Membri del progetto (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Italia, Germania, Ungheria, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Spagna, Slovenia, Gran Bretagna e Slovacchia). Il portale EUROCET ha come obiettivo di diventare il  primo punto di riferimento stabile in materia di raccolta e condivisione di dati su donazione e trapianto di cellule e tessuti per i paesi europei. Che cos'è Eurocet? EUROCET – European Registry for Organs, Tissues and Cells – è un progetto finanziato nel programma e-Ten con i fondi della Commissione Europea. Questo progetto è iniziato il primo settembre 2005 con una durata di 18 mesi, con un consorzio di 20 partner provenienti da 12 Stati Membri. L’obiettivo primario del progetto è la creazione di un registro con lo scopo di raccogliere dati ufficiali e aggiornati sulle attività di donazione e trapianto degli Stati Membri che partecipano. I dati saranno disponibili sia per i professionisti del settore che per il grande pubblico attraverso il portale, che fornirà anche informazioni e notizie relative al settore. Il portale EUROCET sarà un luogo di interscambio tra le organizzazioni che lavorano nel settore dei trapianti e le istituzioni europee. Inoltre questo portale sarà anche uno strumento per informare i cittadini, dando loro gli strumenti conoscitivi per comprendere a pieno tutte le tematiche del processo del trapianto. Accedendo al sito, i cittadini possono anche dare un feedback sul lavoro fatto e sulle carenze informative che può essere utile per migliorare il servizio. Tre obiettivi principali devono essere raggiunti per un buon funzionamento dello registro, nello specifico: * Definizione ed implementazione di comuni protocolli EU per l’acquisizione e l’elaborazione dei dati sulla donazione di organi, tessuti e cellule; * Standardizzazione della terminologia usata nella raccolta dati sulla donazione, trapianto, liste d’attesa di organi, e sulla lista d’attesa di tessuti e sulla donazione, bancaggio e trapianto di cellule e tessuti; * Implementazione di metodologie per raccogliere e elaborare i dati su aspetti medici, clinici, sociali, e demografici relativi alla donazione e al trapianto. I tessuti e le cellule sono argomenti chiave delle attività del progetto, perché possono essere utili per impostare le basi per l’applicazione della Direttiva europea EC 2004/23. L’EUROCET può fornire uno strumento prezioso per avere un’immagine attendibile del sistema in vigore in diversi Stati Membri. Per la prima volta si raggiungerà l’obiettivo che le banche dei tessuti definiranno dati confrontabili da raccogliere e sarà analizzato l’impatto della Direttiva sulle legislazioni nazionali per quanto riguarda gli standard di qualità e sicurezza. In ultimo la creazione del registro per la raccolta dei dati sulle attività di trapianto e donazione riguardanti organi, tessuti e cellule sarà un mezzo per raggiungere importanti obiettivi, quali: * Fornire informazioni ufficiali e aggiornate a tutti i cittadini europei, ai pazienti, agli operatori del settore e alle istituzioni, accessibili via internet in tempo reale con strumenti interattivi e facili da usare; * Ridurre il divario tecnologico tra paesi per la gestione delle informazioni attraverso buone pratiche e la condivisione delle conoscenze, tenendo presente che lo scambio di dati è un punto cruciale in tutto il processo; * Facilitare lo scambio di informazioni tra gli esperti e aumentare la trasparenza in ogni fase del processo del trapianto; * Migliorare la cooperazione tra i paesi europei per creare una cultura ed una deontologia a livello europeo per la donazione e il trapianto; * Creare le basi per un miglioramento generale della qualità e della sicurezza in questo campo; * Supportare Organizzazioni istituzionali (Ministri della Salute, Commissione europea, Organizzazioni internazionali, Organizzazioni che si occupano della standardizzazione, Organizzazioni per lo Scambio di Organi, ecc.) attraverso i risultati del progetto; * Aumentare dell’interesse pubblico e della sensibilità verso il valore della donazione a livello sociale e umano. In questo momento specifico in Europa manca un sistema informativo e di comunicazione integrato per la donazione ed il trapianto di organi. Il progetto Eurocet è creato per far fronte all’esigenza di ottenere le informazioni focalizzandosi sulla cooperazione e lo scambio dei dati attraverso comunicazioni elettroniche. I due aspetti principali del progetto sono i seguenti: * La creazione di un registro europeo della attività di donazione e Trapianto, basato su protocolli europei comuni per l’acquisizione e l’elaborazione dei dati; * Il fornire informazioni aggiornate e affidabili accessibili via internet ad operatori del settore ed istituzioni. Il secondo obiettivo si raggiunge creando un data base europeo su internet basato sui dati raccolti da ogni organizzazione attraverso protocolli “ad hoc”, ed un Portale Piattaforma, che rappresenta il Sistema, dove gli utenti possono accedere ai dati richiesti. Questa piattaforma, accessibile via Internet, è accessibile alle istituzioni dell’Unione Europea, professionisti del settore sanitario, associazioni mediche, organizzazioni pubbliche e private, cittadini e pazienti. (vipas)
torna su