indietro

EURODONOR A CASTEL CALDES

Castel Caldes diventa la sede della banca dati europea dei trapianti. Firmato il protocollo d'intesa.

08/07/2003
Castel Caldes, maniero medievale nella trentina Val di Sole, ospiterà un sistema informativo di portata europea per la raccolta, l'elaborazione, l'archiviazione e la diffusione dei dati relativi alle attività e alle procedure di trapianto in tutta Europa, in modo da permettere la circolazione e il confronto delle esperienze e delle conoscenze. La firma del protocollo d'intesa tra Provincia Autonoma di Trento, Centro Nazionale Trapianti e Comune di Caldes, che era stata annunciata nell'autunno del 2002, alla presenza del Ministro Gerolamo Sirchia nell'ambito della riunione del Nitp tenutasi nel Trentino, è avvenuto sabato 21 giugno alla presenza di Mario Magnani, assessore alle politiche sociali e alla salute, di Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro Nazionale Trapianti e di Guido Ghirardini sindaco di Caldes. In base al programma Eurodonor - finanziato dalla Commissione europea - che include la messa a punto di una rete informatica per la circolazione delle informazioni relative alle attività di trapianto a livello europeo, il protocollo prevede che vengano messi a disposizione a Castel Caldes gli spazi per ospitare le strutture necessarie. (Fatti e Cifre, n. 35)
torna su