indietro

GIORNATA NAZIONALE DELLA DONAZIONE: PRESENTATA LA V EDIZIONE

Numerose le iniziative programmate dal comitato promotore: ACTI, AIDO, ANED, ANTF, Associazione Marta Russo, Rete Italiana delle Città Sane. Il programma sul sito:www.trapianto-giornatanazionale.it

07/04/2002
Il comitato promotore della quinta giornata nazionale della donazione, patrocinata dalla Presidenza della Repubblica e dal Ministero della salute, ha presentato a Roma, in Campidoglio, il programma delle iniziative. Domenica 7 i calciatori di serie A e B indosseranno una bandana per ricordare gli oltre 8000 pazienti in attesa di un trapianto. Domenica 14 toccherà alle squadre di serie C e agli atleti del basket, del ciclismo e del volley. I volontari dell'AIDO, dell'Associazione Marta Russo, i Coordinatori della donazione, i rappresentanti delle associazioni dei pazienti ANED, ACTI, ANTF, saranno presenti nelle piazze delle città, per fare corretta informazione e rispondere alle domande dei cittadini. Il Ministro Sirchia intervenuto alla presentazione, ha riconosciuto i successi raggiunti in Italia negli ultimi anni, ma ha anche ammesso che c'è ancora molto da fare, soprattutto a livello regionale. " Oggi l'Italia, superando la media europea, ha dimostrato di essere sulla buona strada. Abbiamo ora due punti percentuali in più sulla media europea ed è in atto una forte azione del centro nazionale dei trapianti sulle regioni. Non a caso alcune di queste hanno raggiunto ottimi risultati. Abbiamo ancora molto da fare nel dare maggiore trasparenza alle liste e nel lavoro per la qualità che deve essere migliorata, oltre che informare meglio i pazienti. Il prelievo, del resto, funziona bene quando c'è un'organizzazione regionale che mette in atto tutte le conoscenze che abbiamo, compreso il buon rapporto con le famiglie, condizione indispensabile per il buon funzionamento di questa operazione. La legge - ha concluso - sarà presto completata con l'avvio di una rete telematica che metta in collegamento i vari ospedali". (vipas)
torna su