indietro

GRAVIDANZA E TRAPIANTO RENALE: DA SOGNO A REALTA'

Sono segnalate circa 15.000 gravidanze in 12.000 donne trapiantate. Il numero 2 della rivista TRAPIANTI analizza i risultati.

26/07/2005
La prima gravidanza portata a termine con successo in una donna sottoposta a trapianto di rene risale ad oltre 40 anni fa. Ad oggi il sogno di una gravidanza in una trapiantata di rene è diventato realtà e sono segnalate circa 15.000 gravidanze in 12.000 donne trapiantate. Quasi il 35% non progredisce oltre il primo trimestre, ma in quelle che lo superano il successo è stato osservato in oltre il 90% dei casi. Un'interessante rassegna pubblicata sull'ultimo numero di Trapianti analizza, da un lato, le conseguenze che la gravidanza può avere sull'andamento del rene e sulla morbilità materna (modificazioni emodinamiche, problemi immunologici, ipertensione e pre-clampsia, infezioni delle vie urinarie ed eventuale interferenza negativa sulla funzionale renale a lungo termine) e dall'altro l'influenza del rene trapiantato sulla gravidanza e sul feto. A tal proposito, affermano gli autori, i principali problemi fetali riportati sono: ritardo di crescita (20-30%), parto prematuro (40-50%), aumento della mortalità perinatale (8-10%), anomalie congenite (3-5%). La sintesi dei dati disponibili dimostra che, analogamente all'andamento materno, anche per la prognosi fetale è importante la funzione renale al concepimento (sopravvivenza fetale del 96% e 75% rispettivamente nelle donne con Crs < e > 1,4 mg/dl), la proteinuria, l'ipertensione, l'intervallo trapianto-gravidanza e la situazione immunologica ben stabilizzata e con farmaci a dosaggi di mantenimento. In sintesi le pazienti in età fertile che hanno ricevuto un trapianto di rene debbono ricevere un adeguato consiglio preconcezionale relativo alle possibilità e ai rischi di una gravidanza. Bibliografia Stratta P, Cabiddu G. Gravidanza e trapianto renale.Trapianti, 2005; IX: 53-60. (Fatti e cifre)
torna su