indietro

HA UN NUOVO CUORE LA 14ENNE INGLESE CHE NON VOLEVA CURARSI

Ha cambiato idea e alla fine si e' sottoposta al trapianto di cuore la adolescente inglese che aveva scelto di morire piuttosto che continuare a curarsi.

30/07/2009
Hannah Jones, 14 anni, e' stata operata al Great Ormond Street Hospital di Londra martedì, riferisce la Bbc e ora si sta riprendendo dall'intervento. Hannah, originaria di Marden, nella zona di Hereford, aveva un foro nel cuore provocato dai farmaci che assumeva per curare la leucemia di cui si era ammalata da piccola, e per tutta la vita non aveva fatto altro che entrare e uscire dall'ospedale. Ma la ragazza, di fronte alla prospettiva di sottoporsi a nuove sessioni di terapie e di ospedale, non se l'era sentita e aveva deciso di rifiutare un trapianto che poteva non essere l'ultimo. Nonostante il tentativo dei medici di forzare la sua volonta', Hannah non aveva ceduto e la sua scelta di una "morte degna" aveva suscitato ammirazione in tutto il mondo. Gli stessi genitori la avevano affiancata nella sua decisione. Anche il Herefordshire Primary Care Trust era intervenuto per convincerla, ma a novembre scorso il tribunale dei minori inglese le aveva dato ragione: il suo rifiuto era stato categorico, dopo essere stata avvisata dei rischi che avrebbe corso. La svolta e' venuta quando Hannah, che nel frattempo aveva trascorso un periodo di 8 mesi lontana dagli ospedali nella sua casa di Marden, ha sofferto il collasso di un rene ed e' stata ricoverata in terapia intensiva nel mese di luglio, poco dopo il suo quattordicesimo compleanno. E' stato a questo punto che si e' decisa, spinta dalla migliore prognosi dei medici sulle sue possibilita' di recupero, ora che e' cresciuta ed e' piu' forte. Hannah ha laconicamente spiegato la sua decisione dicendo che "tutti possono cambiare idea". Ha capito che "ci sarebbero stati piu' benefici nell'avere un cuore nuovo che nel restare" coisì' com'era, ha riferito l'edizione on line del Times. Un nuovo cuore che, spiega la ragazza, fara' anche diminuire da 27 a 12 il numero di pillole che la ragazza deve assumere ogni giorno. I genitori di Hannah anche in questo caso hanno appoggiato la sua decisione. La madre, Kirsty Jones, un'infermiera 42enne, si e' detta entusiasta: "Sono contenta che sia stata lei a scegliere. Hannah e' incredibilmente coraggiosa e siamo con lei al cento per cento". AGI
torna su