indietro

I TRAPIANTI: UNO SGUARDO ETICO

Una raccolta di saggi a cura di Peter Morris. Pubblicato dal Consiglio d'Europa e tradotto in italiano.

14/12/2003
I Trapianti: uno sguardo etico a cura di Peter Morris, Edizioni Sapere 2000, Roma 2003 Euro 19,90 E' una raccolta di saggi, curata da Sir Peter Morris, presidente del Royal College of Surgeons e già presidente della Società Internazionale Trapianti e della Società Britannica Trapianti. Pubblicato in inglese (Transplants) dal Consiglio d' Europa, è stato tradotto in italiano grazie al contributo del Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche. La prefazione all'edizione italiana è del dottor Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro Nazionale Trapianti. Il libro ha inizio con la descrizione del profilo storico dei trapianti d'organo, curata dal prof. Didier Houssin, esperto di trapianti di fegato e professore di Chirurgia presso l'Università René .Descartes di Parigi. Quattro saggi affrontano molti tra i temi etici più importanti che sono emersi con il successo dei trapianti e con i potenziali progressi della tecnologia delle cellule staminali e dello xenotrapianto. David Le Breton, discute il rapporto tra un organo trapiantato e la percezione dell'identità di un ricevente. Patricia Franklin descrive alcuni problemi presenti nel ricevente potenziale, tra i quali quello di una adeguata informazione per ottenere un consenso informato. Pier Cuer si occupa di alcuni problemi futuri di identità del ricevente posti dallo xenotrapianto e dal trapianto di neuroni nel cervello. David Cook discute il percorso per lo sviluppo dello xenotrapianto, dopo una provocatoria discussione sulla moralità dello xenotrapianto, nella quale sostiene, che nell'applicazione delle nuove biotecnologie forse "stiamo giocando a fare Dio". La seconda parte del libro riporta i contributi che descrivono gli aspetti dei trapianti (legislazione, modello organizzativo ecc.) in diversi paesi europei (Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Spagna, Inghilterra). In chiusura Catherine Berthillier, giornalista investigativa, si occupa del mercato degli organi in Europa, in particolare della questione del traffico commerciale di reni. La legislazione vieta la vendita di organi nella maggior parte dei paesi occidentali e non è autorizzata dal Consiglio d'Europa. Purtroppo non evita che pazienti europei si rechino altrove per procurasi un rene. La terza parte del libro è costituita da una serie di contributi dei rappresentanti delle diverse fedi religiose (Cattolicesimo, Protestantesimo, Chiesa Ortodossa, Ebraismo, Islamismo, Buddismo); da un contributo sull'etica agnostica (tutti gli approcci al trapianto, che salvano vite e alleviano sofferenze, sono accettabili); da una panoramica sulle religioni e lo xenotrapianto. L'ultima parte del libro si occupa delle varie normative, emanate dal Consiglio d'Europa, che regolamentano gran parte dei problemi della pratica dei trapianti. Il volume, accessibile a tutti coloro che sono interessati all'argomento "trapianto", fornisce un quadro generale di molti temi etici che abbiamo dinanzi in materia di organi e di tessuti. (vipas)
torna su