indietro

I TRAPIANTI AL SANIT

Dal 18 al 21 aprile p.v. il SANIT mette in mostra una sanità che funziona. Venerdì 20 il workshop sulla qualità e sicurezza dei trapianti.

15/04/2007
Mettere in mostra risultati positivi della sanità che funziona, i successi raggiunti sia da quella pubblica che privata, dalle associazioni e dagli enti di ricerca: è questo l'obiettivo che si prefigge SANIT nella sua quarta edizione che si aprirà il 18 aprile p.v. alla nuova Fiera di Roma per una tre giorni di intensi lavori che vedranno alla ribalta numerosi convegni ed incontri. Particolarità di questo evento sarà quella di unire sia i convegni e gli incontri più tecnici diretti ad un pubblico di operatori del settore e di esperti, ad eventi più divulgativi ed a dimostrazioni aperte anche al largo pubblico che in questo modo potrà venire a conoscenza delle varie iniziative per la tutela della salute, delle ultime innovazioni tecnologiche, della ricerca scientifica e delle attività che ogni giorno svolgono migliaia di persone che operano nel settore. "Da una parte, dunque, saranno presentati al grande pubblico progetti , risultati ottenuti e ricerche in corso creando occasioni di confronto e di aggiornamento sui grandi temi della sanità italiana nei diversi ambiti - ha messo in evidenza questa mattina a Roma il presidente del SANIT Giuseppe Costanzo nel corso della presentazione della manifestazione - prevenzione delle malattie, diagnostica e trattamento, organizzazione dei servizi, spesa farmaceutica, gestione delle malattie croniche e dei processi riabilitativi, ottimizzazione delle risorse, traguardi della ricerca e ricadute future; dall'altra saranno resi partecipi e coinvolti gli operatori del comparto sanitario di ogni livello, oltre che dei grandi temi anche delle priorità della sanità pubblica: professionalità, competenza, aggiornamento e qualità dei servizi, trasparenza, sicurezza, ottimizzazione delle risorse nell'ambito delle esigenze di budget ed orientamenti di politica sanitaria." Nei suoi quattro anni di vita il SANIT è cresciuto esponenzialmente, ne sono testimonianza la crescita del numero dei visitatori e degli espositori, dei convegni e degli eventi, ma soprattutto il coordinamento scientifico degli eventi Ecm che quest' anno è stato curato dal dott. Donato Greco, Capo del Dipartimento Prevenzione e Comunicazione del Ministero della Salute. Il SANIT 2007 si articolerà in due parti: una dedicata ai 34 convegni in programma (di cui 20 Ecm, inseriti nel programma di Educazione Continua in Medicina) ed una dedicata alla mostra, con decine di stand di amministrazioni pubbliche, aziende private, associazioni, Società scientifiche. Saranno messi, inoltre, in mostra mezzi di intervento rapido, barelle speciali per il trasporto di potenziali malati infettivi, nuovi ritrovati testati dal CNR per ridurre il peso corporeo, test alimentari e di prevenzione. Tra gli eventi rilevanti si segnalano quello sulle nuove normative europee in tema di sicurezza alimentare, quelli sulla salute del bambino e della donna, quelli sull'immigrazione e quelli sui trapianti. Nella giornata di venerdì 20 presso il padiglione 8, Sala 6 si terrà il workshop : ” Trapianti: qualità e sicurezza nella rete trapiantologia nazionale” L’introduzione sarà del Direttore del CNT Alessandro Nanni Costa e le due sessioni tratteranno rispettivamente: Le esperienze di qualità: - qualità del procurement (Lorenza Ridolfi) - qualità del trapianto (Franco Filipponi) - gli audit: passato e futuro (Lucia Rizzato) La sicurezza: - il risk management (Alessandro Ghirardini) - la sicurezza nelle patologie infettive. I laboratori (Paolo Grossi) - la sicurezza nelle patologie neoplastiche (Walter Grigioni) - la sicurezza nelle rianimazioni (Francesco procaccio) (vipas)
torna su