indietro

IL CUORE ARTIFICIALE MADE IN ITALY UTILIZZATO ANCHE IN ITALIA

L'intervento è stato eseguito al Policlinico San Matteo di Pavia dal gruppo di medici guidati dal professor Mario Viganò. I primi due erano stati utilizzati in Germania e Francia.

03/06/2007
Per la prima volta è stato trapiantato un cuore artificiale completamente realizzato da un'equipe italiana. L'intervento è stato eseguito al Policlinico San Matteo di Pavia dal gruppo di medici guidati dal professor Mario Viganò. Il paziente è un sessantenne del centro Italia. L'intervento è durato dalla mattina sino al pomeriggio. L'uomo era da tempo in lista d'attesa per un trapianto di cuore, per una cardiomiopatia dilatativa. Non trovando un muscolo cardiaco compatibile, l'equipe del San Matteo ha pensato di applicargli questo nuovo cuore artificiale, dotato di un'assistenza meccanica di ultima generazione. L'intervento è perfettamente riuscito. «La ricerca di base - ha spiegato Paolo Ferrazzi, coordinatore dell'equipe medica che ha messo a punto il dispositivo e direttore del Dipartimento Cardiovascolare Clinico e di Ricerca degli Ospedali Riuniti di Bergamo - è iniziata quasi 20 anni fa. Sapere che in un centro italiano è stato impiantato il primo cuore artificiale made in Italy è la realizzazione di un sogno». "BestBeat", questo il nome del dispositivo, è stato realizzato dall'Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche a Pisa. È la terza volta che viene trapiantato: le prime due operazioni erano state eseguite poco più di un mese fa in Germania e in Francia. Il macchinario pesa 560 grammi, è formato da un motore elettromagnetico, da una sacca in poliuretano e da un piattello metallico, ed è completamente rivestito in titanio. È in grado di operare a flusso pulsatile, generando una pressione arteriosa fisiologica, caratteristiche che permettono al dispositivo di essere impiantato nei pazienti scompensati e di aprire una nuova frontiera terapeutica perchè quando le condizioni lo permettono, rende possibile l'avvio di terapie di recupero della funzionalità cardiaca. (vipas)
torna su