indietro

IL DIABETE CURATO CON IL TRAPIANTO DI CELLULE PANCREATICHE DI MAIALE?

Ne ha parlato a Palermo lo scienziato svedese Carl Groth, membro del comitato dei Nobel per la medicina.

24/03/2002
Carl Groth, chirurgo e presidente della Transplantation Society, l'organizzazione che rappresenta 65 nazioni, si dice convinto che " entro anni il diabete diventerà una malattia curabile, grazie al trapianto di cellule di maiale". Ospite in questi giorni dell' ISMET di Palermo, nel corso di una conferenza ha illustrato le scoperte più recenti in questo settore. Secondo Groth" ogni anno sarebbero 250 mila le persone che potrebbero essere curate grazie al trapianto di cellule pancreatiche ricavate da suini. Per non parlare delle decine di migliaia di pazienti che potrebbero usufruire di un trapianto di rene o di cuore". Si è detto convinto che nel momento in cui avremo a disposizione organi e tessuti di animali compatibili con l'uomo comincerà una nuova era per i trapianti. Ha quindi parlato dell'esperienza del suo Gruppo di lavoro: "Dal 1995 ad oggi abbiamo sperimentato il trapianto di cellule pancreatiche di suino in dieci pazienti e i risultati hanno confermato le nostre ipotesi: queste cellule producono insulina. Inoltre non abbiamo riscontrato alcuna trasmissione di virus animali nell'uomo. Sono tutti segnali molto positivi". I diabetici, secondo i dati diffusi dall'Organizzazione Mondiale della Sanità sono 221milioni in tutto il mondo; ogni 24 ore muoiono 1000 pazienti e ogni giorno si registrano 1200 nuovi casi. (vipas)
torna su