indietro

IL TRAPIANTO IN CRONACA (9)

Mamma due volte col cuore nuovo. Un primato da guinness: in moto senza mani per cinque minuti.

28/07/2003
MAMMA DUE VOLTE COL CUORE NUOVO Una donna di 33 anni, di Roma, trapiantata di cuore nove anni fa, ha partorito per la seconda volta. Il parto è avvenuto al Policlinico Le Scotte di Siena, dove la donna aveva già portato a termine la prima gravidanza nel 2000 e nel 1994 aveva ricevuto un cuore nuovo. E' il primo caso del genere in Italia e uno dei pochi al mondo. L'evento è avvenuto grazie al coraggio di questa giovane donna, ma anche alla collaborazione delle diverse unità operative del policlinico senese: ostetricia e ginecologia, medicina critica e perioperatoria, chirurgia cardiotoracica, cardiologia e cardiochirurgia dei trapianti. "Sono rimasto molto colpito dalla generosità e dall'altruismo di questa giovane madre- ha commentato il prof. Felice Petraglia, direttore della clinica ostetrica-ginecologica di Siena - Nonostante i rischi corsi, è sempre stata ottimista e ci ha trasmesso una grande tranquillità tentando una via che nessuno aveva sperimentato prima. Il suo sorriso nello stringere fra le braccia il piccolo Riccardo è stato più eloquente di qualsiasi parola". Il lungo percorso che ha portato alla nascita del bambino, è stato fatto di tanti piccoli traguardi. "Ogni controllo - ha aggiunto l'ecografista Filiberto Sivieri, che ha seguito la gravidanza - provocava una forte emozione, non solo della paziente, ma anche nostra". IN MOTO SENZA MANI PER CINQUE MINUTI Voleva dare un messaggio forte e importante in favore della donazione. E c'è riuscito. Lucio Lisarelli, sessantenne di Gubbio e da sette anni trapiantato di fegato, ha deciso di battere il record mondiale di guida su moto senza l'uso delle mani. Lo scorso 22 giugno, al termine di una tavola rotonda sui trapianti e alla presenza di commissari, di tanti cittadini e del Prof. Luigi Rainero Fassati, il chirurgo che nel 1996 gli ha trapiantato il fegato, in sella alla sua Motobi 125 del 1972 è riuscito nell'impresa ed è entrato nel guinnes dei primati. " Sono riuscito a dimostrare - ha dichiarato ai giornalisti - che un trapiantato può riuscire in qualsiasi impresa come e più di altri. Ogni tanto una botta di vita spericolata aiuta a sentirsi vivi. Spero che questo sia un messaggio forte perché le donazioni di organi possono restituire a tanti la vita". (vipas)
torna su