indietro

IN ARRIVO UN RENE PORTATILE PER PAZIENTI IN DIALISI

Sarà presentato in occasione del 50° Congresso nazionale della Societa' italiana di nefrologia (Sin).

25/06/2009
La novità è stata anticipata dalla Società Italiana di Nefrologia Sarà presentato in occasione del 50° Congresso nazionale della Societa' italiana di nefrologia (Sin) che si terra' a Bologna dal 7 al 10 ottobre il primo rene portatile che promette di rendere piu' facile la vita agli oltre 50 mila italiani in dialisi. Il dispositivo, che si avvolge al corpo come una cintura, pesa 5 kg e filtrando il sangue nei pazienti con insufficienza cronica renale fa in 8 ore il lavoro svolto dagli strumenti tradizionali grandi come lavatrici. L'appuntamento al quale parteciperanno oltre 2000 nefrologi da tutto il mondo offrira' una panoramica degli sviluppi nella terapia della malattie renali. Antonio Dal Canton, presidente Sin, ha anticipato che nuove speranze arriveranno dalla biologia con impianti che utilizzano coltivazioni di cellule renali. Dal Canton ha inoltre sottolineato che sul versante dei trapianti una prospettiva positiva arriva dalle donazioni 'a cuore battente' fatte prelevando il rene da un donatore appena deceduto e mantenendo in atto la circolazione sanguigna. In Spagna e Olanda grazie alla tempestivita' di unita' specializzate i trapianti sono infatti cresciuti del 20%. Anche sul fronte del rigetto cronico una speranza arriva dalle cellule staminali prelevate dal midollo osseo che si sono dimostrate in grado di bloccare la reazione di difesa del sistema immunitario. vipas
torna su