indietro

Incredibile: dipendente dona rene al capo, lui dopo lo licenzia.

É la storia di Debbie Stevens, 47 anni, di Long Island (U.S.A.)

26/04/2012
É la storia di Debbie Stevens, 47 anni, di Long Island Usa: è stata licenziata dal suo capo, Jackie Brucia. Niente di strano fin qui: a parte il fatto che il licenziamento è arrivato dopo che Debbie ha donato un suo rene a Jackie. Debbie aveva preso a cuore la triste storia del suo capo, il suo urgente bisogno di un nuovo rene per sopravvivere. Ma la lista d’attesa era lunghissima. Così Debbie ha proposto a Jackie di diventare la sua donatrice. Jackie, dopo pochi giorni di riflessione, avrebbe accettato il dono di Debbie. Fin qui tutto bene. Poi avviene l’incredibile. In seguito al trapianto, Debbie deve affrontare un periodo di convalescenza. Un periodo purtroppo che, per varie complicazioni, si allunga più del previsto. E allora arriva ineluttabile il licenziamento da parte di Jackie, che si è giustificata dicendo di voler evitare lamentele da parte degli altri dipendenti. E adesso è tutto finito in tribunale, dove si decideranno gli esiti di questa surreale vicenda, paradigmatica di quanto enorme possa essere l’ingratitudine fra esseri umani.
torna su