indietro

ITALIA: OTTO TRAPIANTI PEDIATRICI IN 24 ORE

Grazie al grande gesto di condivisione di due famiglie e al grado di efficienza della rete e del sistema informativo dei trapianti.

09/12/2002
Il Centro nazionale trapianti (Cnt) ha comunicato che nella notte di domenica 8 dicembre sono stati effettuati due prelievi multi organo pediatrici presso l'ospedale S. Anna di Ferrara e l'ospedale Niguarda a Milano. La contemporaneità degli eventi rappresenta una assoluta novità, possibile grazie all'elevato grado di efficienza della rete e del sistema informativo dei trapianti. Il donatore di Ferrara era un bambino di 9 anni al quale sono stati prelevati il cuore, il fegato e i reni. Anche al donatore del Niguarda, un bambino di 5 anni, sono stati prelevati cuore, fegato e reni. Un cuore è stato utilizzato per Veronica, la bambina di Palermo trattata con l'assistenza meccanica (cuore di Berlino) da oltre 90 giorni, l'altro per un bambino di nove anni anch'esso trattato con cuore di Berlino, ricoverato all'ospedale Bambin Gesù di Roma. I trapianti di fegato vengono effettuati oggi a Torino su un ragazzo di 13 anni e a Milano su una bambina di otto mesi. I trapianti di rene saranno effettuati a Roma, Genova e Milano. Tutti gli organi sono stati assegnati in base alla lista di attesa pediatrica nazionale che dal 1996 ha consentito di ridurre i tempi di attesa per i bambini indirizzati al trapianto. Vanno sottolineati il grande gesto di umanità dei genitori che ha consentito di salvare otto vite nonché l'impegno e la professionalità della rete di coordinamento e trapiantologia nazionale che sta producendo una performance sinora mai effettuata in tempi così brevi. Oltre 200 persone hanno lavorato intensamente per 24 ore consecutive tra Cnt, i coordinamenti interregionali di Firenze, Milano e Roma e coordinamenti regionali dell'Emilia Romagna, Sicilia, Liguria, Piemonte, Lombardia ed équipe di prelievo e di trapianto.
torna su