indietro

LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE "DAI VALORE ALLA VITA":

Promossa e coordinata dal Ministero della Salute d'intesa con il Centro nazionale trapianti, in collaborazione con le associazionio di volontariato e di pazienti più rappresentative è stata presentata il 9 maggio nel corso di una conferenza stampa.

10/05/2003
Tra gli obiettivi generali del Piano Sanitario Nazionale 2003-2005 è prevista l'attività di sensibilizzazione ed informazione sul tema della donazione di organi e sulle modalità per l'espressione della volontà. Per l'attività di promozione dei trapianti la Legge 1 aprile 1999, n.91, annualmente destina un fondo a favore del Ministero della Salute e delle Regioni. Per il 2003 è stata pianificata una campagna di comunicazione con l'obiettivo di incentivare le donazioni degli organi: a) attraverso l'aumento della fiducia dei cittadini nei confronti dell'intero sistema trapianti (comunicando la sicurezza, la trasparenza e l'efficienza del sistema); b) attraverso la maturazione, nella coscienza collettiva, del valore della solidarietà. Proprio in considerazione di quest'ultimo tema l'attuale campagna è stata denominata: "Dai valore alla vita!". "Dai Valore alla Vita!" è una campagna di comunicazione che si basa su una nuova strategia di comunicazione che: 1. Privilegia la condivisione dei contenuti pianificati ad un tavolo comune 2. Integra i mezzi 1. I contenuti e la realizzazione delle iniziative di comunicazione sono condivisi con il mondo delle Associazioni e del volontariato, rappresentativo degli interessi dei destinatari della comunicazione, cioè i cittadini intesi come possibili donatori e riceventi. Accanto alle iniziative, promosse in modo unilaterale dal Ministero: * un corso organizzato dalla F.I.T.O. (Fondazione per Incremento dei trapianti d'Organo) per l'informazione e la formazione dei medici di medicina generale e degli operatori delle associazioni di volontariato * l'attivazione di un numero verde presso il Centro Nazionale Trapianti * uno spot televisivo sono state pianificate ulteriori iniziative di comunicazione e informazione. Facendo ricorso ad una modalità di gestione delle iniziative già efficacemente collaudata nella campagna per la donazione del sangue, si è deciso, infatti, di assegnare parte del finanziamento direttamente alle Associazioni di volontariato e di pazienti più rappresentative del settore e di mantenere da parte del Ministero, d'intesa con il Centro Nazionale Trapianti, il coordinamento sulla conduzione complessiva della campagna. A questo fine le Associazioni sono state invitate a partecipare ad un tavolo di lavoro nel quale è stata individuata, di comune accordo tra tutte le associazioni che hanno risposto all'invito (AIDO, ACTI, ANTF, AITF, VITE ONLUS, FORUM), un'associazione capofila per ogni singola iniziativa di comunicazione, con il compito di gestire, a nome e per conto di tutte le altre, l'iniziativa stessa. In questo modo, ad esempio, l'AIDO gestirà la campagna stampa e il sito on line, il FORUM la cartellonistica, l'ANTIF gli eventi, l'ANED e l'Associazione Marta Russo aderiranno allo spot del Ministero. 2. In considerazione del target generale da raggiungere, nell'ambito della pianificazione dei mezzi, è stato previsto il ricorso all'integrazione di diversi strumenti di comunicazione. * portale del Ministero * carta stampata * spot * eventi (mostre d'arte e convegni a tema) * un sito informativo della campagna * corsi di formazione per gli operatori sanitari * numero verde 800.333.033 presso il Centro Nazionale Trapianti. L'immagine della campagna L'immagine della campagna è stata individuata di comune accordo con le associazioni. La scelta è, unanimemente, ricaduta sul simbolo del dono, simboleggiante la vita, che si staglia su uno sfondo di persone sorridenti: l'universo dei donatori - riceventi. Per la campagna è prevista anche la realizzazione di uno spot. Il soggetto raffigurerà la consegna, tra i vari personaggi del dono. L'ambientazione prevista sarà quella di una, non riconoscibile, cittadina italiana; ed i toni del dialogo rassicuranti e confidenziali. Il portale del Ministero www.ministerosalute.it e il sito www.daivaloreallavita.it La campagna di informazione in questione prevede, per tutta la sua durata, l'utilizzazione del portale del Ministero (www.ministerosalute.it) e la creazione di un apposito sito (www.daivaloreallavita.it) Il ricorso alla comunicazione "on line", oltre a costituire un moltiplicatore comunicativo delle altre iniziative permetterà di veicolare i contenuti propriamente informativi della campagna in maniera interattiva, consentendo, inoltre, un costante monitoraggio dell'andamento della stessa. La campagna stampa e l'organizzazione di eventi La pianificazione stampa prevede il ricorso alle maggiori testate periodiche e quotidiane a diffusione nazionale.La campagna sarà presente poi sui manifesti delle grandi metropoli ed in particolare presso i nodi di transito particolarmente affollati quali stazioni ferroviarie, metropolitane, aeroporti ecc.. Per quanto riguarda gli eventi sono previsti: -una mostra d'arte sul tema della donazione "Arte per la vita" che toccherà tra maggio ed ottobre più città italiane, sostando in ciascuna per almeno 20 giorni -quattro incontri da svolgersi nelle piazze o nei teatri nelle seguenti città: Roma, Pisa, Padova, Bari. Il corso della F.I.T.O. (Fondazione per Incremento dei Trapianti d'Organo) Il corso FITO, già efficacemente collaudato nelle campagne degli anni precedenti, riguarderà l'informazione e la formazione dei medici di medicina generale e degli operatori delle associazioni di volontariato. L'attività formativa si articolerà in 18 incontri di 8 ore ciascuno, organizzati per giornate intere dedicate per singola regione. Numero verde Il nuovo servizio di numero verde, 800.333.033 sarà ubicato presso il Centro Nazionale Trapianti. Il numero comparirà anche sullo spot e su tutte le immagini della campagna.
torna su