indietro

La Lamborghini "Gallardo" della Polizia di Stato e il trasporto di organi.

11/04/2015
Lamborghini Gallardo La Polizia di Stato con la Lamborghini Gallardo tra il 7 e il 9 aprile ha partecipato ad un programma dell’Istituto superiore di sanità-Centro nazionale trapianti che ha coordinato una serie concatenata di prelievo e trapianto di organi tra persone viventi. Sei reni prelevati in quattro centri, undici le équipe e circa centocinquanta le persone impegnate tra medici, infermieri, rianimatori e operatori della Polizia di Stato. Questi sono i numeri dell’iniziativa che ha visto protagonista la Lamborghini Gallardo, un bolide che all'interno delle Forze dell’Ordine è presente con tre esemplari, l’ultimo è arrivato nel 2013, in virtù di un programma di aggiornamento del parco veicoli del Corpo. 560 CV, quattro ruote motrici, una velocità max di 325 km/h con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi, questi, invece, i numeri da capogiro della supercar di Sant’Agata Bolognese, che questa volta sono serviti per rendere possibile la prima catena di trapianti incrociati di rene da vivente, in modalità cross-over, con il coinvolgimento della Polizia di Stato. La Stradale ha assicurato il trasporto degli organi nel rigoroso rispetto dei tempi tecnici prefissati per ciascuna struttura sanitaria (presenza dell’equipe chirurgica e disponibilità della sala operatoria). La Lamborghini Gallardo della Polizia Stradale ha un allestimento creato ad hoc per l’assistenza medica ed il trasferimento di organi, composto da un frigo speciale, un kit di soccorso e da un defibrillatore. Inoltre, i poliziotti per guidare la fuoriserie si preparano con corsi di guida speciali presso la casa automobilistica e solo chi è selezionato e frequenta il corso viene poi abilitato alla guida di questi bolidi. (www.motorionline.com)
torna su