indietro

La Presidente Nazionale Flavia Petrin tra i “Fieri guerrieri” per il Premio Internazionale “Bronzi di Riace” di Camerino

“Hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo della nazione distinguendosi, in Italia e nel mondo, per competenza e professionalità portando alto il nome della propria Terra”

01/09/2021

Ancora un riconoscimento di grande prestigio per la Presidente Nazionale di AIDO, Flavia Petrin: si tratta del Premio internazionale “Bronzi di Riace” che è in programma nella città ducale per la sua ventesima edizione.

La cerimonia è programmata per il prossimo 7 settembre alle 18, quando saranno insigniti come “Fieri guerrieri” diversi personaggi che «hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo della nazione distinguendosi, in Italia e nel mondo, per competenza e professionalità portando alto il nome della propria Terra». Il premio nasce da un’idea di Giuseppe Tripodi, presidente della Pro Loco di Reggio Calabria, quando sono sorti dalle acque dello stupendo Mare Ionio i due guerrieri bronzei dell’antica Grecia; una meraviglia dell’arte greca che hanno incantato il mondo intero.

«Da qui il parallelismo di voler insignire di un riconoscimento quelle personalità che come fieri guerrieri hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo della nazione distinguendosi, in Italia e nel mondo, per competenza e professionalità portando alto il nome della propria Terra», si legge nella presentazione scritta dal presidente Tripodi.

Per il ventesimo anniversario del premio si è ideato un gemellaggio ideale con le Marche a Camerino, premiando quelle persone che si sono distinte. Spicca su tutti il nome di Andrea Bocelli, la cui fondazione ha permesso la realizzazione di tre scuole. Flavia Petrin sarà premiata per il suo impegno alla guida di AIDO – Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, Associazione che lotta per la diffusione della cultura della donazione e del trapianto di organi finalizzati a salvare la vita a tante persone in lista d’attesa.

Insieme con Andrea Bocelli e Flavia Petrin saranno premiati anche Piero Luigi Carcerano (architetto), Massimo Ciambotti (dell’università di Urbino), Maurizio Crea (amministratore della Svila di Visso), Antonello Crucitti (della onlus “Fede, speranza e carità”), Diego Della Valle (imprenditore), Giovanni Firera (comunicatore sociale), Alessandro Gentili (generale dei Carabinieri), Gemma Gesualdi (presidente dell’associazione Brutium calabresi nel mondo), Adolfo Guzzini (imprenditore), Piero Graus (editore), Pasquale Lettieri (il critico d’arte), Gaetano Maccari e Mara Mogliani (imprenditori di Camerino), Francesco Massara (arcivescovo di Camerino), Sergio Palma (manager), Donatella Pazzelli (scrittrice), Claudio Pettinari (rettore Unicam), Nazzareno Rocchetti (scultore), Niccola e Carlo Rossi (della Troticoltura Rossi), Tommaso Rossi (della Nerea Acque), Giampietro Sanseverino (imprenditore) e Mario Vicino (scrittore).

Ricordiamo che il premio è patrocinato dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla camera di commercio di Reggio Calabria, dai comuni di Camerino, Visso, Castelsantangelo, Muccia, con la Svila di Visso come sponsor ufficiale, l’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere le risorse artistico archeologiche e favorire nel contempo lo sviluppo turistico ed economico dell’Italia.

torna su