indietro

LA QUALITA' DEL TRAPIANTO DI FEGATO

Il Centro nazionale trapianti rende noti i dati aggiornati relativi all'analisi della qualità dei centri di trapianto di fegato.

23/05/2005
Nel 2004, l'analisi della qualità dei Centri di trapianto di fegato è stata effettuata su un periodo di tempo maggiore (dal 2000 al 2003) e con una metodologia più accurata. In particolare, ricordando che per avere un quadro completo e una corretta interpretazione dell'analisi svolta è fondamentale consultare tutte le tabelle, vengono di seguito riportati i dati che rappresentano il confronto internazionale per il periodo di riferimento, nonchè il confronto nei vari anni a livello nazionale, sulla sopravvivenza ad un anno dell'organo e del paziente. Inoltre vengono presentati i dati relativi alla valutazione del reinserimento nella normale vita sociale del paziente trapiantato. I dati confermano e rafforzano l'ottima qualità degli interventi eseguiti in Italia e l'efficienza di tutti i Centri. Dal confronto con i registri internazionali risulta che l'Italia, con riferimento all'attività di trapianto di fegato nel quadriennio 2000-2003, ha raggiunto il 79,0 % nella sopravvivenza ad un anno dell'organo e l'85,1% nella sopravvivenza ad un anno del paziente. Altrettanto significativo risulta il confronto tra i risultati ottenuti negli anni a livello nazionale, che evidenzia e conferma un trend positivo di crescita per l'Italia nel 2003. L'analisi del reinserimento nella normale vita sociale del paziente trapiantato indica che ben il 79, 3% dei pazienti lavorano o sono nella consizione di farlo. IL CONFRONTO CON I DATI INTERNAZIONALI Sopravvivenza ad un anno dell'Organo (adulti e pediatrici) ITALIA (2000-2003): 79,0 % ELTR (1988-2001): 72,0 % UNOS (1996-2001): 79,9 % Sopravvivenza ad un anno del Paziente ITALIA (2000-2003): 85,1 % ELTR (1988-2001): 79,0 % UNOS (1996-2001): 85,1% IL CONFRONTO CON GLI ANNI PRECEDENTI Sopravvivenza Organo negli anni (da cadavere) 2000: 75,2% 2001: 77,2 % 2002: 79,5 % 2003: 83,4 % ITALIA: 78,9 % Sopravvivenza Paziente negli anni (da cadavere) 2000: 81,7% 2001: 84,7% 2002: 84,3 % 2003: 87,6 % ITALIA: 84.7% CONDIZIONE DI REINSERIMENTO DEL TRAPIANTATO NELLA VITA SOCIALE Pazienti che lavorano o sono nelle condizioni di farlo: 79,3 % con la seguente specifica: Studente: 3,4 % Lavora a tempo pieno: 37,6 % Lavora part-time: 6,4 % Casalinga: 10,8 % Pensionato: 18,9 % Pazienti che non lavorano o dati non noti: 20,6 % con la seguente specifica: Disoccupato: 2,2 % Non lavora per malattia: 3,1 % Non lavora per scelta: 7,9 % Ospedalizzato: 2,3 % Altro/non noto:7,3 % TABELLA "NORMALIZZATA", CHE METTE IN EVIDENZA, A PARITA' DI RISCHIO E DI CASISTICA DEI PAZIENTI, L'EFFICIENZA DI CIASCUN CENTRO BA - AO POLICLINICO numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 86 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 78.5 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 78.2 % BG - OSPEDALI RIUNITI numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 112 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 86,2 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 84.0 % BO - S.ORSOLA-MALPIGHI numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 313 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 89,2 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 85.2 % GE - AO S. MARTINO numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 174 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 85.1% sopravvivenza adulti organo a un anno: 76.8 % MI - IST.NAZ.LE CURA TUMORI numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 98 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 90.1 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 86.1% MI - O. CA' GRANDA-NIGUARDA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 209 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 88.9 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 83.9 % MI - MAGGIORE POLICLINICO numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 126 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 83.3 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 79.9 % MO - PROVINCIALE - MO numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 125 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 87.8 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 81.8 % NA - AO A. CARDARELLI numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 120 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 80.1% sopravvivenza adulti organo a un anno: 79.6 % PA - ISMETT numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 93 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 90.6 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 84.2 % PD - AZIENDA OSPEDALIERA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 284 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 89.7 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 87.5 % PI - AO PISANA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 281 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 84.0 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 82.9 % RM - OSPEDALE S. EUGENIO numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 108 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 75.0 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 74.0 % RM - POL. A. GEMELLI E C.I.C. numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 69 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 80.4 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 80.3 % RM - ISTITUTO REGINA ELENA (IFO) numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 35 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 88.7 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 85.3 % RM - AZ. POLICLINICO UMBERTO I numero trapianti adulti (2000-2002): numero casi 127 sopravvivenza adulti pazienti a un anno:80.5 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 80.4 % TO - AO S. GIOVANNI BATTISTA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 495 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 89.0 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 85.4 % UD - POLICLINICO UNIV. numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 119 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 83.9 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 75.5 % VR - AZIENDA OSPEDALIERA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 14 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 86.8 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 83.8 % ITALIA numero trapianti adulti (2000-2003): numero casi 2988 sopravvivenza adulti pazienti a un anno: 86.6 % sopravvivenza adulti organo a un anno: 83.2 % Per approfondire, si consiglia di consultare la lista completa delle tabelle disponibili sul sito www.ministerosalute/trapianti.it (vipas)
torna su