indietro

LA REGIONE VENETO FINANZIA LA RICERCA SUI TRAPIANTI

L'Assessore Martini assicura un finanziamento di 350 mila euro al consorzio per la ricerca sui trapiantidi organi.

11/05/2008
La Regione del Veneto finanzierà con 350 mila euro il Consorzio per la ricerca sui trapianti di organi. Lo comunica l’assessore alle Politiche sanitarie, Francesca Martini, che sottolinea “l’importanza di proseguire e di implementare l’attività svolta in questi anni con successo sia in ambito nazionale che a livello europeo.” Il Consorzio, che ha sede a Padova, è stato inaugurato dieci anni fa mettendo in rete sinergica le strutture pubbliche e quelle private che hanno come scopo la ricerca scientifica finalizzata al trapianto di organi e di cellule. Si propone anche di promuovere e di incentivare i rapporti fra istituzioni italiane ed europee interessate alla realizzazione di trapianti di organi, di tessuti e di cellule fra individui della medesima specie e di specie diversa. Al tempo stesso ha tra gli obiettivi principali la produzione di animali ingegnerizzati utili nella ricerca e nell’applicazione clinica e la creazione sperimentale di organi bioartificiali. “Al Consorzio - ricorda Francesca Martini - aderiscono la Fondazione per l’incremento dei trapianti di organi e di tessuti, le Aziende ospedaliere di Padova, di Verona e di Udine, le Università degli studi di Padova, di Verona e di Udine, l’Azienda per i servizi sanitari della provincia di Trento, l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, l’Azienda sanitaria di Treviso e l’Azienda sanitaria veneziana.” Il Consorzio tra le sue finalità si occupa, infine, di pensare ulteriori avanzati approcci immunosoppressivi per prolungare la sopravvivenza dei trapiantati, di limitare il danno da ischemia dell’organo trapiantato, di studiare l’assistenza ventricolare sinistra come alternativa al trapianto cardiaco. Ufficio Stampa della Regione Veneto
torna su