indietro

La Spagna si conferma leader mondiale.

Nel 2010, nonostante una lieve flessione, si sono avuti 1.502 donatori e 3.773 trapianti. Il tasso di donazione è di 32 donatori per milione di popolazione.

14/01/2011
Il Segretario Generale della Sanità, José Martínez Olmos e il direttore dell’O.N.T. (Organización Nacional de Trasplantes), Rafael Matesanz, hanno presentato l’11 gennaio il bilancio 2010 dell’Organizzazione Nazionale Trapianti Spagnola. L’anno scorso i donatori sono stati 1.502 e sono stati effettuati 3.773 trapianti. Il tasso di donazione è stato di 32,0 donatori per milione di popolazione (pmp), due punti percentuali in meno rispetto al 2009. Con questi dati, la Spagna continua ad avere la leadership a livello mondiale: la media degli Stati Uniti è di 26,3 pmp e quella dell’Unione europea di 18,1 pmp. Le cifre totali in dettaglio: DONATORI 1.502 (1.605 nel 2010) TRAPIANTI 3.773 (4.028 nel 2010) con la seguente specifica: Rene: 2.225 (2.328) Fegato: 971 (1.099) Polmone: 235 (219) Cuore: 243 (274) Pancreas: 94 (97) Intestino: 0 (11) DONAZIONI Il 46,6% dei donatori sono state persone superiori ai 60 anni. I donatori per incidenti stradali sono stati 87, che rappresentano il 5,7% del totale. Sono state 139 le donazioni da parte della popolazione migrante, che rappresentano il 9,3% del totale dei donatori. TRAPIANTI DA DONATORE VIVENTE Nei 30 Ospedali delle 14 Comunità Autonome Spagnole sono stati realizzati 240 trapianti di rene da donatore vivente, che corrispondono al 10,7 % del totale dei trapianti di rene realizzati nel 2010. COMUNITÀ AUTONOME CON IL PIÙ ALTO TASSO DI DONATORI Cantabria, con 44,1 donatori per milione di abitanti, seguita da La Rioja (43,8), Pais Vasco (42,2) e Castilla Y Leon (40,2). LISTE DI ATTESA I pazienti in lista di attesa sono circa 5.500 con la seguente specifica: Rene: 4.552 (36 pediatrici) Fegato: 769 (37) Polmone: 73 (13) Cuore: 96 (7) Pancreas: 157(10) Intestino: 13 (10)
torna su