indietro

LA STELLA MARINA

C'era una volta ................................................

24/12/2003
C'era una volta un uomo saggio che era solito farsi ispirare dal mare per i suoi scritti. Aveva l'abitudine di camminare lungo la spiaggia prima di cominciare il suo lavoro. Un giorno stava passeggiando lungo la riva. Alzò lo sguardo e vide una figura che si muoveva come se danzasse. Egli sorrise tra sé pensando che qualcuno ballasse per ringraziare della bella giornata. Così si mise a camminare più svelto per raggiungere lo sconosciuto. Quando fu più vicino vide che si trattava di un giovane e che non stava danzando, ma si chinava sulla sabbia, raccoglieva qualcosa e delicatamente la gettava nell'oceano. Quando gli fu vicino gridò "Buongiorno, cosa sta facendo?". Il giovane si fermò, guardò in su e rispose "Sto gettando stelle marine nell'acqua". "Oh, avrei dovuto chiedere: perché sta gettando stelle marine in acqua?". "Il sole è alto e la marea sta scendendo. E se non le getto in acqua moriranno". "Ma, giovane amico, non si rende conto che ci sono miglia e miglia di spiaggia e tutte coperte di stelle marine? Il suo gesto non può fare alcuna differenza!" Il giovane ascoltò gentilmente. Poi si chinò, raccolse un'altra stella marina e la gettò nell'acqua, oltre le onde e disse: " Questo fa la differenza per quella stella marina !". C'è qualcosa di molto speciale in ognuno di noi ed in tutti. Abbiamo tutti il dono della possibilità di fare la differenza. E se diventassimo consapevoli di questo dono, attraverso la forza dei nostri sogni, potremo coltivare il potere di determinare il futuro. Ognuno di noi deve trovare la sua stella. E se gettiamo le nostre stelle bene e con saggezza, il mondo non potrà che averne che bene.
torna su