indietro

OCST: PRIMO CONVEGNO NAZIONALE A MATERA

Incentivare l'attività trapiantologica nel Meridione d'Italia. Con questo obiettivo l'OCST, Organizzazione Centro Sud Trapianti intraprende i lavori del suo primo Convegno Nazionale, in programma a Matera dal 27 al 29 ottobre 2005.

26/10/2005
Il Convegno avrà luogo presso l'Auditorium del Conservatorio "Duni" della Città dei Sassi e vedrà la partecipazione di oltre cinquanta relatori provenienti da numerose città d'Italia. Una partecipazione di prestigio sarà quella del Direttore Scientifico dell'OCST, Prof. Raffaello Cortesini, pioniere e memoria storica dell'attività trapiantologia in Italia. Oggi residente a New York, il Prof. Cortesini è stato infatti l'uomo che ha portato il sistema dei trapianti in tutto il Centro-Sud: nel lontano 1981 realizzò presso l'Ospedale Civile di Matera il primo prelievo d'organi da donatore cadavere, insieme ai Proff. Pasquale Berloco e Antonio Famulari, anch'essi presenti a Matera. Il Presidente dell'OCST, Dott. Vito Gaudiano, Direttore Sanitario dell'ASL4 di Matera, definisce Cortesini "il simbolo dell'avventura scientifica e umana dei trapianti d'organo" e lo ricorda "quando negli anni ‘70 girava per i piccoli centri del Sud tenendo incontri e divulgando la cultura della donazione di organi". "Abbiamo deciso di cogliere l'occasione per tracciare un interessante bilancio sui risultati delle attività di prelievo e di trapianto nell'OCST e nelle altre organizzazioni italiane" - aggiunge Gaudiano -"ed ancora, per rendere visibile il nostro livello scientifico e organizzativo. L'OCST si è dotata di un nuovo regolamento a gennaio del 2005 ed il nostro primo convegno nazionale giunge quindi a coronamento di un'attività particolarmente densa e significativa." Le tematiche che saranno affrontate nei tre giorni vanno dal trapianto pediatrico al fegato bioartificiale, fino ai trapianti "sperimentali", come quello di intestino. E' prevista inoltre una Sessione Infermieristica, dal tema "Un Nursing di qualità nel processo di donazione e trapianto", che avrà luogo nella giornata di venerdì 28 ottobre. Per entrambe le iniziative è prevista l'erogazione di crediti formativi ECM verso i partecipanti.   Un'interessante appendice del Convegno è attesa per sabato, 29 ottobre: la sensibilizzazione della popolazione e delle amministrazioni locali all'attività trapiantologica costituirà l'argomento principale di una tavola rotonda che prevede la partecipazione di numerosi assessori regionali alla Sanità. Di particolare rilievo sarà il confronto con una realtà consolidata del Nord, l'Emilia Romagna, caso di eccellenza in cui la classe politica ha giocato un ruolo fondamentale di collegamento fra il mondo scientifico e la popolazione. Il programma integrale su internet all'indirizzo http://www.incongressmatera.it/ocst. (vipas)
torna su