indietro

ORGANI DALLE CELLULE STAMINALI DEI MAIALI ?

Un gruppo di ricercatori israeliani ha trasformato quelle embrionali in fegato e pancreas. Gli esperimenti per ora sui topi.

20/02/2005
Embrioni del maiale potrebbero costituire una fonte per nuovi tipi di trapianto di tessuti ed organi per gli esseri umani con pochi rischi per la salute rispetto all'uso di materiale dell'animale adulto. Dei ricercatori israeliani hanno scoperto che se le cellule sono prelevate dagli embrioni del maiale in un preciso intervallo di tempo, hanno la capacità di sviluppate in cellule del fegato, del pancreas e del polmone. Per il momento l'esperimento è riuscito sui topi. Secondo Yair Reisner, lo scienziato del Weizmann Institute of Science che ha condotto lo studio, l'adozione di cellule staminali di un animale risolverebbe anche le questioni etiche associate all'utilizzo di embrioni umani o con il tessuto ottenuto dall'aborto umano. L'uso del tessuto embrionale del maiale potrebbe permettere di ottenere una soluzione più semplice al problema della scarsità dei donatori d'organo. Intervenendo su Proceedings of the National Academy of Sciences, Reisner ha affermato che la scoperta contribuirà a spiegare perchè gli esperimenti tentati in passato hanno fallito. Se infatti le cellule embrionali sono trapiantate nel momento sbagliato esse si sviluppano come tumori anziché il tessuto voluto. Il momento giusto per il prelievo è una fase precisissima di sviluppo nell'embrione del maiale. Una finestra di tempo in cui l'organo fosse già parzialmente formato ma ancora privo di molecole di superficie che permettano alle difese immunitarie dell'organismo ricevente di riconoscerlo come estraneo e rigettarlo. (vipas)
torna su