indietro

PAVIA: NUOVE PROSPETTIVE NEL TRAPIANTO DI POLMONE

Se ne parlerà nel corso della III Conferenza, che inizia il 6 ottobre.

05/10/2005
Il trapianto polmonare ed il trapianto cardio-polmonare sono ormai riconosciuti come l'unica possibilità di trattamento disponibile per alcune patologie parenchimali e vascolari polmonari e cardio-polmonari per le quali opzioni farmacologiche o chirurgiche conservative non sono più in grado di modificare l'ingravescenza della malattia. Questa terza edizione di "Recent Insights and New Perspectives in Lung Transplantation", giovandosi del contributo di relatori provenienti da alcuni tra i più qualificati Centri nazionali ed internazionali, affronta nelle prime due sessioni i meccanismi del rigetto cronico, che rappresenta il fattore limitante della sopravvivenza a lungo termine, ed i risultati dei più recenti studi clinici sull'immunosoppressione. In considerazione del numero limitato di donazioni d'organo rispetto a quello dei pazienti in lista d'attesa, la terza sessione verrà dedicata alla valutazione dei criteri di accettabilità ed ai potenziali rischi nell'utilizzo dei donatori marginali. Gli interventi riguardanti l'esperienza italiana rappresentano la quarta sessione e, oltre ad una visione generale del programma nazionale, saranno focalizzati sui risultati e sulle prospettive del trapianto dei giovani pazienti con fibrosi cistica, nei quali l'interessamento respiratorio della malattia rappresenta il fattore più significativo per quanto riguarda sopravvivenza e qualità di vita. La quinta sessione sarà dedicata interamente all'ipertensione polmonare, dalla sindrome di Eisenmenger alla forma idiopatica ed a quella cronica tromboembolica; saranno affrontate tutte le possibilità chirurgiche specifiche per i diversi tipi di patologia, dal trapianto cardio-polmonare a quello polmonare isolato ed all'endoarterectomia polmonare. Sarà anche considerata la gestione intra- e post-operatoria del paziente con malattia vascolare che presenta, a seconda del tipo di chirurgia applicata, problematiche diverse.  
torna su