indietro

PISA: 10 TRAPIANTI IN 48 ORE.

Grazie al senso di civismo e di solidarietà, a Pisa una vera e propria maratona no-stop di trapianti: 7 fegati, un rene-pancreas e un rene isolato.

29/11/2008
Una vera e propria maratona no-stop di trapianti a Pisa. Le equipe chirurgiche dell'Azienda ospedaliero universitaria pisana, in circa 48 ore, fra mercoledi' e giovedi' scorsi, ha trapiantato sette fegati, un rene pancreas e un rene isolato, grazie alla generosita' dei familiari dei donatori e all'efficienza dell'Ott-Organizzazione toscana trapianti, che ha consentito di ottimizzare al massimo le procedure di urgenza. Il primo trapianto, molto complesso, che ha richiesto di effettuare nello stesso tempo anche l'asportazione della testa pancreatica, e' stato eseguito dal professor Franco Filipponi, direttore del dipartimento di Trapiantologia, epatologia e infettivologia dell'Aoup nonche' direttore dell'Unita' operativa di Chirurgia generale e trapianto di fegato. Il ricevente e' stato un uomo di 30 anni, residente a Pisa. L'organo era stato donato da una donna di 33 anni deceduta a Pisa. Il secondo trapianto, eseguito dal dottor Umberto Montin, e' stato effettuato su un uomo di 33 anni di origine moldava, giunto a Pisa in elicottero con sanguinamento in atto in seguito a complicanze da cirrosi epatica. Con il nuovo fegato, ricevuto grazie al gesto di generosita' dei familiari del donatore - un giovane di 18 anni morto all'ospedale fiorentino di Careggi - gli e' stata restituita la speranza. Terzo trapianto, eseguito dal dottor Gabriele Catalano, e' stato effettuato su un paziente di 54 anni di Lodi. Il donatore era un pisano di 87 anni. Del quarto intervento, eseguito ancora una volta dal dottor Montin, ha beneficiato una donna di 65 anni, che ha ricevuto il fegato di un empolese di 56 anni. Sempre nel pomeriggio di venerdi' e' stato trapiantato, dal professor Filipponi, un altro fegato su un uomo di 56 anni, pisano, e l'organo proveniva ancora una volta da Careggi. Donatore un giovane di 20 anni. Il sesto trapianto, portato a termine ancora una volta dal professor Filipponi, e' stato effettuato su un uomo di 62 anni, di Latina. In questo caso il fegato arrivava da una donna di 70 anni deceduta all'ospedale di Careggi. Il settimo trapianto e' stato effettuato dal dottor Catalano. Il ricevente e' stato un uomo di 57 anni di Napoli, che ha beneficiato del dono di una donna di 77 anni proveniente da Careggi. Sono stati anche trapiantati un rene-pancreas e un rene isolato dall'equipe del professor Ugo Boggi, direttore dell'Unita' operativa di Chirurgia generale dei trapianti nell'uremico e nel diabetico.
torna su