indietro

PISA: IL CENTRO TRAPIANTI DI FEGATO VARA LA CARTA DEI SERVIZI

Unica nel suo genere in Italia e conforme alle linee guida suggerite dal Centro nazionale trapianti (CNT).

19/06/2002
Da 0 a 4 mesi il tempo medio d'attesa prima del trapianto; da 0 a 15 giorni quello per la prima visita; da 0 a un mese per la valutazione pretrapianto. Cinque giorni per l'esecuzione della valutazione del paziente in regime ambulatoriale. Sono questi i tempi dichiarati nella prima carta dei servizi dell'Unità di trapiantologia epatica universitaria dell'Ospedale Cisanello di Pisa, disponibile da oggi per tutti coloro che ne hanno bisogno. Unica nel suo genere in Italia, conforme alle linee guida raccomandate dal Centro nazionale trapianti, la Carta fornisce informazioni dettagliate sulla struttura ospedaliera in cui il paziente sarà ricoverato (dove siamo, come raggiungerci, come contattarci, non sei solo) e sull'iter che lo aspetta prima e dopo l'intervento (modalità di accesso al percorso assistenziale, valutazione pretrapianto e modalità di ingresso in lista, criteri di esclusione, criteri di attribuzione d'organo, monitoraggio clinico post trapianto, supporto psicologico). "Il nostro obiettivo - afferma Franco Filipponi, direttore dell'Unità di trapiantologia epatica - è quello di condurre per mano il paziente in un percorso delicato e difficile, fornendogli tutte le informazioni necessarie". Tutto ciò serve perché il paziente si prepari ad affrontare il trapianto in uno stato d'animo consapevole ma sereno. Per quanto riguarda il tempo medio di attesa così basso, il Professor Filipponi dichiara:" Accettiamo solo il 30% in più dei pazienti che possiamo trapiantare: 100/110 persone contro i 70-95 trapianti annui. Vogliamo garantire ai nostri pazienti di poter concludere l'iter terapeutico. Al momento abbiamo ristretto ulteriormente la lista d'attesa a 44 persone e chiuso l'emogruppo O. Quattro mesi vanno considerati come tempo medio; c'è chi infatti, essendo in gravi condizioni, viene trapiantato in una settimana e chi può sforare il tempo medio". Il centro di Pisa, attivo dal 1996 e operativo 365 giorni l'anno, ha effettuato fino ad oggi 373 trapianti di fegato. La sopravvivenza a 5 anni è del 70 per cento. La degenza dura in media tre settimane. La struttura dispone di 6 letti di degenza, 10 di terapia subintensiva e 4 di terapia intensiva. I controlli dei pazienti sono trimestrali nel primo anno dal trapianto, semestrali nel secondo e annuali dal terzo. Il 40% dei pazienti arriva da fuori regione. (vipas)
torna su