indietro

Pochi fondi per trapianti da parte del Ministero.

Il finanziamento delle strutture resta a carico delle Regioni.

09/12/2012
Il 6 dicembre scorso, la Conferenza Stato Regioni unificata, ha approvato i riparti sui Centri interregionali per i trapianti (CIR) e quelli sui Centri di Riferimento (CRT). A fronte di uno stanziamento previsto dalla legge 138 del 2004 (art. 2-ter) di €. 4.240.000,00, in ragione di tagli conseguenti alle manovre finanziarie 2009, 2010, 2011, 2012 l’ammontare dei fondi risulta ad oggi pari al € 34.505,00 per i CIR e di 213.040,00 per i CRT. La cifra di Euro 34.505,00 per il 2012 sarà ripartita per le spese relative al funzionamento dei centri di interregionali riferimento che andranno suddivisi in parti eguali (circa 11.500 euro ciascuno) tra il Nord Italian Transpalt (NITp), l’Associazione Interregionale Trapianti e l'Organizzazione Centro Sud Trapianti . La cifra di Euro 213.040,00 sarà ripartita tra le Regioni, in applicazione della legge 91/1999 (legge sui trapianti) per il finanziamento dei centri regionali e interregionali (art. 10), coordinatori locali (art. 12), strutture per i trapianti (art. 16) e tariffe per le prestazioni di prelievo e di trapianto di organi e di tessuti (art. 17).
torna su