indietro

Prelievo di cuore per trapianto.

Nuova tecnica per mantenerlo vitale.

11/12/2010
Promette di rivoluzionare la medicina dei trapianti la nuova tecnica, ancora in fase sperimentale, che permette di mantenere il cuore appena espiantato in uno stato quasi naturale, ancora vitale e pulsante. Sono i primi risultati di un trial di fase II capitanato dal Ronald Reagan UCLA Medical Center negli Usa. La macchina si chiama Organ Care System (OCS) e consente di conservare l'organo prelevato dal donatore in condizioni ottimali per il trasporto e il successivo reimpianto. L'apparecchiatura provvede, infatti, ad “alimentarlo” continuamente con ossigeno e sangue ricco di sostanze nutritive, in una condizione semi-fisiologica, a temperature che evitano la degenerazione dei tessuti. “Una tecnica ''rivoluzionaria”, dice Abbas Ardehali, capo-team della sperimentazione, rispetto allo standard attuale, che prevede la conservazione nel ghiaccio del cuore da donatore e pone un limite di sei ore al trasporto e al trapianto.
torna su